La straordinaria prestazione del pilota dell’Aruba.it-Racing Chaz Davies si è conclusa sul gradino più alto del podio, mentre alle sue spalle la coppia Kawasaki Rea e Sykes hanno lottato per le altre posizioni del podio.
La migliore partenza l’hanno fatta Davies e Rea, mentre Davide Giugliano, che partiva secondo, ha subito perso un po’ di terreno e mentre Davies ha ottenuto la leadership della corsa, l’unico pilota che poteva impensierirlo, Rea, l’ha seguito ed è restato a lungo con lui.
Quando mancavano dieci giri alla fine, il campione del mondo in carica è andato largo alla curva 1, perdendo definitivamente il contatto con Davies e precedendo il suo compagno di squadra Tom Sykes. Rea è però riuscito a recuperare il buon passo di gara e ha potuto così tenere a bada l’inglese,soprattutto negli ultimi giri, limitando così i danni nella classifica di campionato.
Jordi Torres, che aveva conquistato il suo primo podio del WorldSBK a Imola nel 2015, ha fatto una corsa straordinaria, sulla BMW del team Althea, che si è conclusa con un quarto posto, davanti al secondo pilota dell’Aruba.it-Racing Ducati Davide Giugliano. Leon Camier, dopo una gara fatta di alti e bassi, ha tagliato il traguardo in sesta posizione, ottenendo così un altro fantastico bottino di punti per il produttore di casa MV Agusta.
Lorenzo Savadori, su Aprilia, è stato nella top five per la prima parte della gara, ma ha perso qualche posizione concludendo in ottava piazza, tra la coppia Honda: Michael Van Der Mark ha ottenuto il settimo tempo e Nicky Hayden, debuttante su questa pista, porta a casa un nono posto. Xavi Forés, pilota del Barni Racing Team Ducati, completa la top ten davanti ad Alex Lowes, alfiere del team Pata Yamaha.
Baiocco, Reiterberger, Brookes e DeAngelis completano la classifica dei piloti che sono andati a punti, con il sammarinese che è convalescente da un infortunio alla mano sinistra, rimediato ad Assen, due settimane fa.
Dopo aver perso un po’ di terreno in Gara1, Jonathan Rea proverà a conquistare la sua sesta vittoria a Imola domenica in Gara2, dove avrà un’altra possibilità di superare Carlos Checa, con cui condivide il maggior numero di successi sul circuito italiano. Davies e Ducati punteranno a fare il bis nella seconda manche, quando domani si spegnerà il semaforo alle 13:00 ora locale (GMT +2).
Fonte: worldsbk.com