Anguillara – Tutti a Latina con Matteo Paris

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Domenica 27 ottobre, col secondo turno del Campionato Nazionale di serie A1 di Pallavolo, ci sarà l’esordio di Matteo Paris, giocatore anguillarino, nella massima serie con l’Andreoli Latina, nella partita casalinga contro la Cucine Lube Banca Marche Macerata.

 

Il primo turno di campionato non è stato disputato dalla squadra pontina a causa dell’impegno nella fase finale del mondiale per club che ha visto la Diatec Trentino, squadra che avrebbe dovuto ospitare l’incontro, conquistare il terzo posto, battendo per 3 a 1 gli argentini dell’UPCN di San Juan. 
La carriera di Matteo ha iniziato a raggiungere livelli di prestigio nel 2006 quando fu ingaggiato dal Civita Castellana in serie B2, ha giocato in seguito a Molfetta, Gaeta e Reggio Calabria. Nel 2011 ha raggiunto la serie A2 con la Sidigas Atripalda (AV), per passare lo scorso anno al Caffè Aiello Corigliano (CS), e quest’anno all’Andreoli Latina.
I suoi ex compagni della Volley Anguillara, società dalla quale è partita la carriera dell’atleta locale, hanno deciso di “salutare” l’esordio di Matteo organizzando un pullman per Latina in occasione della prima gara casalinga, anche approfittando del fatto che il loro campionato viene regolarmente disputato di Sabato mentre il massimo torneo prevede gare domenicali.
Abbiamo raggiunto l’atleta dopo un allenamento, per conoscere quali sono le sue emozioni alla vigilia di quest’appuntamento molto importante per la sua carriera:
– Quest’anno hai raggiunto la massima categoria col Top Volley di Latina. Qual è stata la prima cosa che hai pensato quando ti è stata comunicata la convocazione?
Appena saputo della trattativa, ne ero felicissimo e ho chiuso subito. Questa è un occasione importantissima non potevo rifiutare!
– Quando hai iniziato a giocare, avevi qualche modello da seguire? La nazionale italiana ha offerto negli scorsi anni molti campioni da imitare.
Quando ho iniziato non avevo un modello in particolare. Li vedevo come mostri sacri inarrivabili. Ora ancora quando ci ripenso, mi sembra strano che ci sia anche io tra loro.
– La prima partita la recupererete tra un mese a Trento. La seconda vi vede ospitare Macerata, un’altra tra le più forti formazioni del torneo. Un inizio tutto in salita. Vi spaventa o è uno stimolo in più?
No non ci spaventa è bello giocare queste partite ci sarà una bellissima atmosfera con il palazzetto pieno sarà una giornata indimenticabile anzi ogni domenica sarà indimenticabile.
– Alla prima domenica (27 ottobre) dovrebbe giungere un pullman da Anguillara per farti sentire la vicinanza dei tuoi “amici”. Quanto sei rimasto legato alla tua città?
La mia città è sempre con me sono innamorato della mia città, quest’anno che sono vicino casa appena posso torno a casa dalla mia famiglia e dalla ragazza. Per quanto riguarda il pullman fa piacere avere dei tifosi che partono da casa per condividere questo sogno insieme.
– Non è che questo “bagno di folla” ti farà montare la testa?
La testa c’è l’ho ben inchiodata a terra avrei potuto già fermarmi visto che sono partito dal nulla e ho raggiunto la serie A. Ma non fa parte del mio carattere mi alleno ogni giorno per migliorare ancora di più non ho tempo x montarmi la testa. Poi, sono il ragazzo di sempre ho sempre gli stessi amici… L’unico cambiamento è che per lavoro faccio quello che mi diverte.
Noi della redazione ci associamo ai doverosi auguri che molte persone ad Anguillara rivolgono al loro gioiello.

 

Silvio Rossi

[foldergallery folder=”cms/file/BLOG/8188/” title=”8188″]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick