Formula 1, GP di Singapore: Sebastian Vettel ritrova la vittoria, Alonso limita i danni

 Formula 1, GP di Singapore: Sebastian Vettel ritrova la vittoria,  Alonso limita i danni


Torna alla vittoria dopo quella del Bahrain il campione del mondo in carica Sebastian Vettel, Red Bull, sul circuito notturno di Singapore, scavalcando in classifica generale Lewis Hamilton, Mclaren, sfortunato protagonista con la rottura del cambio della monoposto  durante il 23esimo giro. Piazza d’onore per Jenson Button, Mclaren, autore di una gara consistente ma mai realmene in grado di insidiare la leadership del pilota tedesco, limita i danni Fernando Alonso, Ferrari, che sale sul terzo gradino del podio grazie anche alle defaiance di Hamilton e di Pastro Maldonado, Williams per problemi tecnici.
Appena fuori dal podio Paul di Resta su una Force India sempre più in forma mettendosi alle spalle la Mercedes di Nico Rosberg, quinto,  e la Lotus di Kimi Raikkonen, sesto,  quest’ultimo ancora in lizza per il titolo mondiale.
Nei primi dieci anche Romain Gosjean , Lotus, al rientro dopo la squalifica post-Spa, settimo, Felipe Massa, Ferrari, ottavo, vittima di una sfortunata foratura ad inizio gara che lo ha costretto ad una bella rimonta, Daniel Ricciardo, Toro Rosso, nono e Mark Webber, Red Bull, non esattamente in forma e molto lontano dal compagno di scuderia Sebastian Vettel e messo sotto inchiesta dalla direzione gara per i sorpassi effettuati su Sergio Perez, Sauber, Kamui Kobyashi, Sauber, e Nico Hulkenberg, Force india.
Come da tradizione anche quest’anno è intervenuta la Safety Car, ormai presenza fissa del Gran Premio di Singapore, a causa delle varie disavventure di alcuni piloti, tra cui il Kaiser Michael Schumacher che centra in pieno la Toro Rosso di Jean Eric Vergne per un problema tecnico alla sua monoposto che non gli ha permesso di frenare adeguatamente la vettura. A causa di questo incidente il pilota tedesco verrà penalizzato di dieci posizioni nel prossimo Gran Premio del Giappone a Suzuka.
In campionato comanda ancora Fernando Alonso con 194 punti, seguito da Sebastian Vettel a 165 e da Kimi Raikkonen a 149. Sembrano essere usciti dai giochi sia Lewis Hamilton che Mark Webber, anche se con sei gare da disputare, ancora tutto è possibile in un campionato che ancora non ha decretato nessuna certezza.

 

 

Classifica Gran Premio di Singapore

 

1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 59 2:00:26.144
2 Jenson Button McLaren-Mercedes 59 +8.9 secs
3 Fernando Alonso Ferrari 59 +15.2 secs
4 Paul di Resta Force India-Mercedes 59 +19.0 secs
5 Nico Rosberg Mercedes 59 +34.7 secs
6 Kimi Räikkönen Lotus-Renault 59 +35.7 secs
7 Romain Grosjean Lotus-Renault 59 +36.6 secs
8 Felipe Massa Ferrari 59 +42.8 secs
9 Daniel Ricciardo STR-Ferrari 59 +45.8 secs
10 Sergio Perez Sauber-Ferrari 59 +50.6 secs
11 Mark Webber Red Bull Racing-Renault 59 +67.1 secs
12 Timo Glock Marussia-Cosworth 59 +91.9 secs
13 Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 59 +97.1 secs
14 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 59 +99.4 secs
15 Heikki Kovalainen Caterham-Renault 59 +107.9 secs
16 Charles Pic Marussia-Cosworth 59 +132.9 secs
17 Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 58 +1 Lap
18 Bruno Senna Williams-Renault 57 +2 Laps
19 Vitaly Petrov Caterham-Renault 57 +2 Laps
Ret Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 38 Accident
Ret Michael Schumacher Mercedes 38 Accident
Ret Pastor Maldonado Williams-Renault 36 Hydraulics
Ret Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 30 Accident
Ret Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 22 Gearbox

 

 

Gianluca Pennino

 

 

[nggallery id=287]

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Giovanni Soldato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *