WSSP: Krummenacher vince in Thailandia





Randy Krummenacher (BARDAHL Evan Bros. WorldSSP Team), secondo classificato della prima gara della stagione, ha ottenuto la seconda vittoria nel Worls Supersport e ha preso la testa della classifica generale, battendo il vincitore del round australiano Lucas Mahias (GRT Yamaha Official WorldSSP team) in un ultimo giro da brivido in Tailandia. Il pilota francese è stato il pilota da battere durante tutto il weekend e ha ottenuto la pole position in scioltezza, ma il Campione del mondo in carica è partito male e non è mai riuscito a restare in testa alla gara.

Jules Cluzel (NRT), che qui in Tailandia ha vinto nel 2016, ha avuto il miglior spunto in partenza e ha preso il comando della gara sopravanzando Mahias. Ma, sotto pressione, ha iniziato a commettere errori man mano che la gara andava avanti, andando largo all’ottavo giro e lasciando la testa al connazionale. Ha recuperato due giri dopo sul rettilineo, ma un altro errore di valutazione gli è costato una caduta al tredicesimo giro che lo ha costretto al ritiro.

La caduta di Cluzel ha lasciato i primi quattro piloti della gara australiana a lottare per la vittoria, con il gruppo di testa che aveva già preso vantaggio nelle prime fasi di gara. È stato Randy Krummenacher a passare dalla quarta alla prima posizione in tre giri, facendo segnare anche il nuovo record del circuito.

Lucas Mahias, che voleva fortemente la vittoria in Tailandia dopo il ritiro dello scoro anno, ha lottato per tenere il passo del suo avversario, ma non è riuscito ad effettuare il sorpasso su Krummenacher, anche se gli è rimasto sempre vicino grazie alla sua maggior velocità in centro curva. In un ultimo sforzo all’ultima curva, Mahias ha provato a giocare le sue carte e ha cercato la vittoria. Ma Krummenacher è rimasto lucido e gli ha chiuso tutte le porte, tenendo dietro Mahias fino alla linea del traguardo.




Dietro ai due piloti di testa, Federico Caricasulo (GRT Yamaha Official WorldSSP Team) e Sandro Cortese (Kallio Racing) hanno rinnovato il duello per la terza posizione che li aveva già visti separati dal fotofinish in Australia. Cortese è stato il pilota con il passo migliore nella seconda parte di gara, dopo aver cercato di lottare per stare con il gruppo dei primi. Ma è stato Federico Caricasulo che ha ribaltato il risultato australiano, tenendo dietro Cortese nel suo tentativo di passare. Il vincitore della gara dello scorso anno, Caricasulo, ha anche lottato per la seconda posizione passando il suo compagno di squadra Mahias nel primo giro. Ma Mahias lo ha sorpreso in curva otto al terzo giro, facendo segnare anche il giro record. Randy Krummenacher ha migliorato solo più tardi, nella sua corsa verso la vittoria.

Dopo la caduta in Tailandia, Jules Cluzel vola verso l’Europa con 36 punti di distacco dai due leader Randy Krummenacher e Lucas Mahias, a pari punti in classifica. Viene sopravanzato anche da Federico Caricasulo e Sandro Cortese. Il primo pilota non-Yamaha della classifica è Raffaele De Rosa (NV Agusta Reparto Corse by Vamag), quinto, dopo che ha raccolto punti preziosi grazie al settimo posto del Buriram.

Fonte: worldsbk.com



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 4751 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*