F1, Le Castellet: la gara delle Ferrari

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
ferrari

Gran Premio di Francia a due facce per la Scuderia Ferrari, che da una parte si porta a casa una grande rimonta di Carlos Sainz – capace di risalire da 19° a quinto – ma dall’altra deve incassare il ritiro di Charles Leclerc, uscito di pista in curva 11 al 18° giro mentre era al comando e stava costruendo i presupposti per la sua quarta vittoria stagionale.

La gara. Charles era riuscito a mantenere la testa al via e, come già in Austria una settimana fa, stava beneficiando della migliore gestione gomme della sua F1-75 per avvantaggiarsi su Max Verstappen. Carlos, dal canto suo, ha avuto pazienza nelle prime fasi, lavorando per mandare bene in temperatura i suoi penumatici Hard prima di iniziare la rimonta. Lo spagnolo è rapidamente entrato nella top ten e quando al giro 18 Charles si è dovuto ritirare – innescando una Safety Car – è rientrato ai box per passare a gomme Medium. Purtroppo in quel frangente un unsafe release gli è costato una penalità di cinque secondi. Con le gomme fresche Carlos ha mostrato fin da subito un gran passo che lo ha portato a risalire fino al terzo posto mettendo a segno due sorpassi memorabili – a Signes e all’ultima curva – ai danni di George Russell e Sergio Perez prima di doversi fermare ancora una volta per un nuovo treno di Medium scontando così anche la penalità. Tornato in pista Sainz è risalito al quinto posto strappando a Max Verstappen anche il punto per il giro più veloce. A lui è anche andato il titolo di “Driver of the Day” assegnato dai fan.

Ungheria prima della pausa. La squadra torna a Maranello con un gusto agrodolce in bocca, ma con la consapevolezza di avere un pacchetto competitivo con il quale andare a caccia di soddisfazioni in Ungheria già domenica prossima, prima di staccare per qualche settimana per la pausa estiva.

 

Carlos Sainz #55

“È stata una gara difficile anche se è stato divertente risalire nel gruppo effettuando tanti sorpassi. Rimontare con le gomme Hard è stato impegnativo mentre quando ho montato le Medium il mio passo è migliorato molto e sono riuscito a guadagnare altre posizioni. Ho dato tutto oggi e, anche se non siamo stati fortunatissimi con il pit stop e la conseguente penalità, siamo riusciti là davanti. Peccato per Charles perché stava facendo una grande gara. Come sempre, analizzeremo tutti i dati in questi giorni per verificare dove possiamo migliorare per portare a casa un buon risultato prima della pausa estiva.”

 

 

Charles Leclerc #16

 

“Sono molto deluso. Questo non è certo il risultato che volevo considerato che oggi avevo il passo per vincere. Ho commesso un errore e ne ho pagato il prezzo fino in fondo. A casa ricaricherò le batterie in vista della prossima gara in Ungheria dove ancora una volta sarò pronto a dare tutto me stesso. “

 

Mattia Binotto, Team Principal & Managing Director

 

“Nonostante il risultato sia lontano da quello che volevamo, ci portiamo a casa degli aspetti positivi da questa gara, a cominciare dalla competitività della F1-75 anche su un tracciato ostico come quello del Paul Ricard. È inutile discutere l’errore di un campione come Charles: può capitare e voltiamo subito pagina insieme. Carlos è stato autore di un ottimo weekend fin dalla qualifica, dove si è messo a disposizione della squadra. In gara ha avuto pazienza al via e poi ha recuperato terreno giro dopo giro con alcuni sorpassi meravigliosi. Ora guardiamo all’Ungheria dove vogliamo lottare ancora per la vittoria.”

Fonte: ferrari.com

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick