Tiro con l’arco, World Cup, Azzurri ancora d’argento

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

L’Italia torna a casa con un altro argento in Coppa del Mondo. La squadra maschile dell’arco olimpico formata da Mauro Nespoli, David Pasqualucci e Alessandro Paoli nella seconda tappa di Gwangju perde solo in finale con i padroni di casa della Corea del Sud che vincono 6-0 con i seguenti parziali: 59-53, 58-57, 57-52, confermandosi devastanti. E’ il secondo podio consecutivo in poco più di un mese per gli azzurri che anche all’esordio stagionale nella competizione, ad Antalya, in Turchia, sono saliti sul secondo gradino del podio arrendendosi solamente a Taipei.

Per l’Italia maschile questo secondo argento vale altri punti utili per migliorare il ranking mondiale anche in vista delle qualificazioni per Parigi 2024.

LA FINALE

Gli azzurri non sono riusciti nell’impresa di vincere la sfida contro i maestri coreani, campioni olimpici e mondiali in carica, che questa volta hanno anche il vantaggio di tirare in casa con un tifo alle stelle in uno degli spettacolari impianti sudcoreani dedicati esclusivamente al tiro con l’arco.

Nella finalissima Kim Je Deok, Kim Woojin e Lee Woo Seok imprimono subito un ritmo forsennato alla gara piazzando un primo set da 59 punti su 60 a cui l’Italia risponde con un 53. Gli azzurri aumentano la media e si avvicinano alla quasi perfezione degli avversari, il secondo parziale è molto più equilibrato, ma si chiude a favore dei coreani 58-57.

A questo punto, sotto 4-0, l’Italia avrebbe bisogno di vincere due volée di fila per rimanere nel match, impresa che si dimostra impossibile perché le prestazioni dei coreani non lasciano spazio ad un ritorno in gara degli azzurri, anche il terzo set va infatti ai padroni di casa (57-52). Finisce 6-0 e l’Italia ha poco da rimproverarsi, la Corea del Sud si dimostra ancora una volta la Nazionale più forte con diciotto frecce su diciotto nel “giallo” e ben undici “10”.

PUNTI PER IL WORLD RANKING

Al trio olimpico resta la grande soddisfazione di essersi confermata a livelli altissimi arrivando per la seconda volta di fila in fondo alla competizione a squadre, un bel successo che sarà importante anche in vista di Parigi 2024. I criteri di qualificazione per le prossime Olimpiadi infatti includono anche la classifica mondiale a squadre: grazie ai due argenti tra Antalya e Gwangju l’Italia ha messo in cascina tanti punti utili per scalare posizioni.

PROSSIMA TAPPA PARIGI

Il viaggio della World Cup 2022 è arrivato al suo giro di boa. A giugno è in programma la terza tappa che si terrà a Parigi dal 20 al 26, mentre la quarta è in programma dal 18 al 24 luglio a Medellin. I risultati delle quattro fasi indicheranno i finalisti che si affronteranno a Tlaxcala, in Messico, tra il 15 e il 16 ottobre.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick