Finisce 2-3 al Maradona tra Napoli e Spartak Mosca. Brutta sconfitta degli azzurri

 Finisce 2-3 al Maradona tra Napoli e Spartak Mosca. Brutta sconfitta degli azzurri


Serata di Europa League stasera al Maradona.

Il Napoli di Spalletti, che ha operato un forte turnover, incontra lo Spartak Mosca alla ricerca della prima vittoria in questo girone.

Partita che si mette subito in discesa per gli azzurri che dopo appena 11 secondi passano in vantaggio con il gol di Elmas.

Gli azzurri nella prima mezz’ora di gara si impongono sui russi che non sembrano riuscire a impostare il loro gioco, fino a quando il Napoli rimane in 10 uomini dopo l’espulsione di Mario Rui per fallo su Moses.

Cambia la partita e cambia anche Spalletti che è costretto a rivedere la formazione inserendo Malcuit al posto del capitano Lorenzo Insigne, che fino a quel momento aveva come sempre fatto benissimo, diventando, semmai ve ne fosse ancora dubbio, elemento fondamentale ed imprescindibile di questo Napoli.

Rischia molto il Napoli sul finire del primo tempo quando per un presunto fallo di Politano su Promes in area di rigore, l’arbitro prima assegna il calcio di rigore allo Spartak salvo poi cancellarlo dopo essere stato richiamato al VAR. In effetti il pestone era sul piede di Politano e non viceversa.

Si sfiora la zuffa in campo con due gialli per Di Lorenzo e Sobolev.

Finisce così il primo tempo, dopo 10 minuti di recupero, con gli azzurri in vantaggio.

Si riparte con Anguissa e Osimhen al posto di Zielinski e Petagna.

Al 55’ pareggia lo Spartak con un tiro di Promes deviato in rete da Koulibaly.

Napoli in sofferenza nei primi minuti della ripresa, troppo schiacciato e sotto pressione.

Ci prova ad uscire il Napoli ma è di nuovo lo Spartak a rendersi pericoloso al 64’, intervento provvidenziale di Di Lorenzo.

Al 65’ fallo su Osimhen di Caufriez che becca il giallo. Giallo anche per koulibaly per proteste, chiedeva il rosso il difensore del Napoli.

Al 67’ sullo sviluppo della punizione Manolas la mette dentro, ma il gol viene subito annullato per fuorigioco dello stesso.

Al 73’  Lozano per Politano che esce tra gli applausi del pubblico del Maradona.

Giallo per Ayrton al 77’ per fallo sulla ripartenza di Lozano. Ci prova ancora Manolas sottoporta ma la palla è alta.

Giallo anche per Fabian al 78’-

All’80’ arriva il raddoppio dello Spartak con Ignatov entrato da poco in campo.

All’82’ arriva il secondo giallo per Caufriez per fallo su Osimhen. Spartak in 10.

Entra anche Ounas per Elmas, autore della rete del momentaneo vantaggio azzurro.

Ristabilito l’equilibrio tra le due squadre.

Giallo anche per Malonas all’85’ per fallo su Ayrton.

Sul finale di gara arriva il terzo gol dello Spartak, doppietta di Promes.

Al 94’ segna Osimhen e riaccende le speranze degli azzurri.

Ancora un giallo per lo Spartak per fallo su ripartenza di Anguissa.

Peccato per una partita che si era messa da subito bene per gli azzurri, tecnicamente e qualitativamente superiori ai russi, che si è complicata molto dopo l’espulsione di Mario Rui.

Gli azzurri ci mettono comunque tanto cuore per tentare di portare a casa il risultato ma la stanchezza alla fine per aver giocato per quasi tutta la gara in inferiorità numerica ha il sopravvento.

Sicuramente qualcosa da rivedere per Spalletti, ma comunque una buona prestazione degli azzurri nonostante la sconfitta.

Finale incandescente con Spalletti che ha qualcosa da ridire agli avversari e viene ammonito.

 

 

Foto foto pagina Facebook SSCNapoli

 

var url201522 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1161&evid=201522”;
var snippet201522 = httpGetSync(url201522);
document.write(snippet201522);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Melina Di Marino

http://www.iltabloid.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *