Genoa-Napoli: decisivo Petagna al Marassi

 Genoa-Napoli: decisivo Petagna al Marassi


Il Napoli di Spalletti scende in campo a Marassi senza Oshimen squalificato. Al suo posto Lozano.
I primi minuti degli azzurri scorrono senza particolari emozioni. Tiene palla e gioco è il Genoa resta a guardare. Il capitano, Lorenzo Insigne, come sempre da la differenza è tenta qualche giocata per sbloccare il risultato. Ed è proprio dal capitano che parte l’azione che porterà gli azzurri in vantaggio. Un suo lancio lungo imbecca Politano dall’altra parte del campo che scambia con Fabio Ruiz che non sbaglia e la mette nell’angolino. Nulla da fare per Sirigu.
Si va negli spogliatoi con il Napoli in vantaggio.
Il secondo tempo riparte con il Genoa più aggressivo alla ricerca del pareggio.
Ci riesce con Cambiaso al , dopo che ci aveva già provato Pandev, qualche minuto prima, ma che si era visto annullare la rete dall’intervento del VAR.
Un po’ di errori nella ripresa, da parte degli azzurri, che hanno concesso spesso spazi agli avversari. Impalpabile la presenza di Lozano che viene sostituito poi da Ounas.
Ci provano gli azzurri a riportarsi in vantaggio anche con Koulibaly che da solo arriva a calciare in porta con deviazione dei genoani.
Ci prova due volte anche Politano, tra i migliori in campo, prima di lasciare a 9 minuti dalla fine il posto a Petagna.
Ed è proprio l’ultimo entrato che,dopo pochi minuti, mette in rete la palla dell’1-2 intervenendo sulla punizione di Mario Rui.
Negli azzurri tra i migliori in campo anche Koulibaly, Lobotka e Fabian, oltre il solito Insigne.
Al 92’ c’è posto anche per Juan Jesus,subentrato a Mario Rui molto nervoso negli ultimi minuti di gioco.
Napoli, non sempre brillante in questa sfida contro il Genoa, ma che ancora una volta dimostra di avere personalità recuperando una partita che non di era messa proprio benissimo nel secondo tempo per gli azzurri, riuscendo a portare a casa tre punti preziosissimi prima della sosta.
Ora la pausa nazionale. Appuntamento tra due settimane con il primo tra gli scontri diretti. Il Napoli incontrerà la Juve di Allegri, senza Ronaldo e con qualche punto in meno in classifica e per questo molto motivata. Toccherà tornare ancora più concentrato e determinati. Intanto si aspetta la decisione della giustizia sportiva per l’eventuale riduzione della squalifica di Oshimen dopo il ricorso del Napoli, per sapere se ci sarà o meno in campo contro i bianconeri.
Intanto buona la seconda.

 

Fonte foto SSCNapoli

 

var url195329 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1161&evid=195329”;
var snippet195329 = httpGetSync(url195329);
document.write(snippet195329);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Melina Di Marino

http://www.iltabloid.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *