WSSP, Jerez: gara 1 a Locatelli

 WSSP, Jerez: gara 1 a Locatelli


Sempre più caldo a Jerez dove si raggiungono e si superano i 60 gradi. In Gara 1 del Campionato del Mondo FIM Supersport nel Round Pirelli di Spagna la vittoria va ad Andrea Locatelli (BARDAHL Evan Bros. WorldSSP Team) che ha la meglio al termine di una bellissima sfida con Jules Cluzel (GMT94 Yamaha).

Il francese prende la testa della gara al primo giro e la conserva fino a cinque tornate dal termine quando Locatelli riesce a rimettersi davanti e ad ampliare le distanze fino ad arrivare alla bandiera a scacchi con tre secondi di vantaggio.

Cluzel chiude secondo e dietro di lui arriva un gruppetto formato da tre piloti. Il terzo posto va a Philipp Oettl (Kawasaki Puccetti Racing) in sella alla sua Kawasaki ZX-6R. Quella del tedesco è la prima delle Kawasaki al traguardo mentre Locatelli e Cluzel corrono entrambi con una Yamaha YZF R6.

Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) si assicura la quarta piazza davanti a Raffaele de Rosa (MV Agusta Reparto Corse); la sfida tra i due vede prevalere il francese nel corso dell’ultimo giro. De Rosa in precedenza aveva superato Mahias alla curva 6.

Steven Odendaal (EAB Ten Kate Racing) termina sesto e si mette alle spalle Corentin Perolari (GMT94 Yamaha). A dividere i due solo tre decimi mentre il campione del mondo 2019 nel WorldSSP300 Manuel Gonzalez (Kawasaki ParkinGO Team) arriva alle loro spalle dopo essersi difeso dai piloti che concludono la gara dietro di lui, ovvero Can Öncü (Turkish Racing Team) e  Hannes Soomer (Kallio Racing). Tra i tre ci sono appena sette decimi.

Alejandro Ruiz (EMPERADOR Racing Team) parte dal fondo della griglia per una penalizzazione legata alla non corretta pressione delle gomme e alla fine è 11°. Ruiz è il primo dei piloti del WorldSSP Challenge e precede di due secondi e mezzo Danny Webb (WRP Wepol Racing), 12°.

Federico Fuligni (MV Agusta Reparto Corse) termina 13° a tre secondi da Webb ma con un margine di ben nove secondi sul belga Loris Cresson (OXXO Yamaha Team Toth) che a sua volta stacca di 16 secondi il partecipante al WorldSSP Challenge Luigi Montella (DK MOTORSPORT), 15° al traguardo. Alle sue spalle arriva Lachlan Epis (MPM Routz Racing Team).

Axel Bassani (Soradis Yamaha Motoxracing) si trova in zona punti prima di cadere nelle ultime fasi di gara. L’italiano è stato portato al centro medico dove viene dichiarato idoneo. Peter Sebestyen (OXXO Yamaha Team Toth) ed Andy Verdoïa (bLU cRU WorldSSP by MS Racing) cadono alla curva 4 e terminano anzitempo la loro gara. L’ungherese è stato trasferito al centro medico dove viene dichiarato non idoneo a causa del trauma. Verdoïa riesce invece a proseguire la sua gara prima di doversi fermare in pista a causa di un problema.

Tra gli altri ritirati anche l’indonesiano Galang Hendra Pratama (bLU cRU WorldSSP by MS Racing), Hikari Okubo (Dynavolt Honda), Patrick Hobelsberger (Dynavolt Honda) Isaac Viñales (Kallio Racing); lo spagnolo era scattato dal fondo della griglia di partenza per una penalizzazione legata a una pressione delle gomme non corretta.

L’arrivo

  1. Andrea Locatelli (BARDAHL Evan Bros. WorldSSP Team)
  2. Jules Cluzel (GMT94 Yamaha) +3.052
  3. Philipp Oettl (Kawasaki Puccetti Racing) +7.766
  4. Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) +10.908
  5. Raffaele de Rosa (MV Agusta Reparto Corse) +11.979
  6. Steven Odendaal (EAB Ten Kate Racing) +17.46

Fonte: worldsbk.com

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *