Moto2, Malesia, week end in salita per il Tea Italtrans

 Moto2, Malesia, week end in salita per il Tea Italtrans


Ultimo round del trittico extraeuropeo, che ha visto il Campionato del Mondo MotoGP impegnato prima in Giappone, poi in Australia e infine in Malesia per tre settimane di gara no stop.

Un Gran Premio di Malesia a Sepang con qualche difficoltà per Italtrans Racing Team

Scattato dalla quinta fila in griglia con il 14° tempo registrato nelle Q2, nel corso del primo giro Enea Bastianini ha subito recuperato qualche posizione posizionandosi a ridosso della top ten, ma una caduta l’ha purtroppo visto transitare ultimo al termine del secondo passaggio. Un vero peccato, in quanto il riminese ha portato a termine i 18 giri della gara con un passo che gli avrebbe assicurato un’ottima posizione finale anziché la 24°.

Andrea Locatelli ha invece concluso la sua gara in 16° posizione a ridosso della zona punti nonostante una caduta nel warm up del mattino. Come nei precedenti giorni, anche oggi il bergamasco ha risentito della mancanza di feeling con l’anteriore e con gli pneumatici.
Ora il team torna in Europa dove tra due settimane si correrà il GP di Valencia, ultimo round di questa stagione 2019.

ENEA BASTIANINI  24°

“Gara sfortunata. Il feeling con la moto era molto buono e subito al primo giro avevo recuperato qualche posizione, ma al secondo passaggio sono caduto. Sono riuscito a ripartire e ho registrato un buon ritmo: peccato perché avrei potuto chiudere nella top ten. Speriamo di rifarci a Valencia”.

ANDREA LOCATELLI  16°

“Dopo le difficoltà di ieri, anche questa mattina nel warm up non avevo feeling con l’anteriore e sono anche caduto. Abbiamo cercato una soluzione ma in gara ho nuovamente avuto gli stessi problemi con gli pneumatici, soprattutto nella seconda metà. Ho fatico e non sono riuscito a correre come avrei voluto”.

GIOVANNI SANDI, DIRETTORE TECNICO

“Oggi Enea aveva tutte le carte in regola per concludere positivamente questo trittico. Era partito bene e stava già recuperando posizioni quando purtroppo è caduto. Peccato, perchè avrebbe potuto portare a casa un ottimo risultato finale”.

FRANCO BRUGNARA, CAPOTECNICO

“Purtroppo veniamo via dal trittico con un solo punto. Oggi Andrea avrebbe potuto chiudere 14° ma per un incrocio di traiettorie alla fine ha concluso 16°. Sono dispiaciuto di questa trasferta, ma so che ha dato il massimo”.

Загрузка...


Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *