Così la gara delle Mv Agusta in Moto2.

Punti importanti

Si conclude ad un passo dalla zona punti la 15esima tappa del calendario del Campionato del Mondo Moto2 in Thailandia, sul circuito di Buriram.
Dopo un week-end che conferma il continuo miglioramento del pacchetto tecnico, i piloti del team MV Agusta Temporary Forward Racing non sono riusciti oggi a coronare il risultato sperato anche in gara, restando comunque molto vicini all’obiettivo del team: i punti.

L’analisi della gara

Dominique Aegerter, che partito dalla 22esima posizione in griglia di partenza ha recuperato ben 6 posizioni tagliando il traguardo in 16esima posizione, ha concluso i suoi 110,6 km di gara a soli 18 secondi di distacco dal primo.
Stefano Manzi, dall’altra parte del box, ha visto volgere al termine la sua gara prematuramente: un inconveniente tecnico alla gomma anteriore proprio sul lato sinistro, ha infatti portato ad una caduta al quinto giro, che ha costretto il pilota riminese al rientro ai box.
Tutto il fine settimana è stato intenso dal punto di vista tecnico e caratterizzato da diverse novità. Anche il clima afoso ed a tratti piovoso ha giocato un ruolo importante, ma la squadra corse italo-svizzera è comunque soddisfatta del miglioramento della giovane MV Agusta F2 che, gara dopo gara, sta diventando una moto sempre più competitiva.

Pronti per una nuova sfida

Il team ora è pronto a rientrare a casa, dove nei pochi giorni di pausa prima del Gran Premio in Giappone continuerà a lavorare per poter arrivare al 16esimo round del calendario ancora più preparato.

L’obiettivo rimane lo stesso e l’appuntamento è fissato per il 18, 19 e 20 ottobre, presso il Twin Ring di Motegi.