Mario Crapanzano, presidente del Milan Club Salerno, analizza le prime 2 gare stagionali dei rossoneri: “La prima partita – dice – non mi è dispiaciuta. Si vedeva che eravamo ancora in rodaggio. E’ stato un match a fasi alterne. Il Milan ha alternato giocate buone e giocate pessime. Degli arbitrali, purtroppo, non ci ha permesso di portare a casa un punto; il fallo di mano in area di Samir Caetano è stato evidente. Anche contro il Brescia la squadra ha giocato a fasi alterne. Dapprima lento, macchinoso e prevedibile poi brillante e arrembante nel finale”.

Per le prossime sfide Crapanzano è ottimista: “Sono fiducioso – dice – perché confido molto nell’inserimento dei nuovi acquisti. Sarà di certo un Milan più propositivo. Ante Rebic lo conoscevo poco ma mi sembra un giocatore funzionale al gioco del mister. Inoltre è stato un buon scambio perché Silva non si è mai inserito nel meccanismo Milan. Forza ragazzi!”.

ALFREDO DI COSTANZO