Scalpita Domenico Cubeda dopo essere rientrato in gara con tanto di immediato trionfo alla Salita dei Monti Iblei due domeniche fa. Il campione siciliano risponde ora presente alla prima delle due tappe consecutive che il Campionato Italiano Velocità Montagna ha in programma sull’isola, la 61^ Monte Erice, dal 13 al 15 settembre in provincia di Trapani. Per la cronoscalata di Erice, che segna il ritorno del driver etneo anche agli impegni del Tricolore, dai quali manca da cinque mesi (l’ultima volta fu successo pieno alla Luzzi Sambucina) Cubeda ha pronta la fida Osella Fa30 Zytek, il prototipo monoposto da 3000cc gommato Avon e preparato da Paco74 e Armaroli al volante del quale si è laureato campione italiano di gruppo E2Ss giusto didici mesi fa. Dopo le verifiche in programma venerdì, sabato alle 9.30 lungo i 5730 metri del tecnico percorso che sale da Valderice a Erice il via delle due salite di prove ufficiali. Quindi domenica 15 settembre il clou del weekend, con partenza di gara 1 alle 9.00 e di gara 2 a seguire.

Così commenta Cubeda in vista del primo round tricolore casalingo: “Siamo pronti, come sempre. Ci presentiamo a questa gara con il consueto spirito mostrato finora e quindi sono abbastanza tranquillo. Naturalmente dovremo confrontarci con una concorrenza che ha percorso qualche chilometro in più rispetto a noi, ma con la quadra penserò alla mia gara cercando di fare il meglio possibile, soprattutto di far fruttare il lavoro che ci attende fin dalle prove, perché quello di Erice è un tracciato sul quale una volta di più devi poter contare su un prototipo ben messo a punto. Inoltre, davanti al pubblico siciliano dobbiamo cercare di ben figurare e cogliere un risultato positivo”.

A Erice tornano poi in azione anche altri portacolori della scuderia Cubeda Corse. Tra questi da sottolineare il rientro in gara di Giuseppe Aragona sulla sua Peugeot 106 di gruppo E1. Il driver calabrese residente in Puglia rilancia la sfida tornando in quella classe 1600 la cui Coppa tricolore ha già messo in bacheca sei volte in carriera (5 in E1 e una in gruppo N) e dalla quale manca anche lui dall’aprile scorso a Luzzi, quando grazie a una prestazione da incorniciare conquistò la categoria in gara 1. Con lo scudetto della compagine catanese diretta da Sebastiano Cubeda, il papà di Domenico, a Erice sono quindi iscritti tre piloti maltesi, Darren Camilleri su una formula Tatuus-Honda in E2Ss-2000, James Dunford su Norma M20 F di classe Cn2 e tra le Silhouette, in E2Sh-2000, Noel Galea al volante della Ford Escort Mk2. Infine, Cubeda Corse presente anche sulle Fiat 500 del gruppo delle Bicilindriche con i portacolori Antonino Longo e Alfredo Russo.