Dopo il bellissimo podio della scorsa settimana a Brno, oggi al Red Bull Ring di Zeltweg, in Austria, Italtrans Racing Team ed Enea Bastianini stavano rivivendo un’altra gara di emozioni, suspance e trionfo.

Un sogno che purtroppo si è interrotto a soli cinque giri dalla fine, quando il Bestia si è incolpevolmente trovato coinvolto nella caduta di Luca Marini, finendo così a terra e mettendo un punto a quella che era una prova capolavoro. Scattato dalla seconda fila in griglia con la quarta posizione conquistata nelle qualifiche di ieri, Enea stava dimostrando ancora una volta di essere non solo il miglior rookie, ma anche il miglior italiano. Dopo la bagarre iniziare si è portato terzo e poi secondo grazie all’out di Gardner e l’ottimo passo lo proiettava virtualmente sul secondo gradino del podio. Una gara che lascia l’amaro in bocca, ma che conferma il livello e le qualità di un pilota che al suo primo anno in Moto2 sta dimostrando di essere un grande campione.

Gara positiva conclusasi a ridosso della top ten per Andrea Locatelli. Partito dalla sesta fila, la bagarre iniziale e qualche contatto non ha permesso al bergamasco di inserirsi nel gruppo dei primi, ma grazie a un ritmo costante è riuscito a guadagnare posizioni chiudendo infine 11° a ridosso della top ten.

Il prossimo appuntamento è il Gran Premio di Inghilterra, in programma il 25 agosto a Silverstone.

ENEA BASTIANINI

“Sono amareggiato perché stavo correndo una bellissima gara e improvvisamente mi sono trovato a terra. Sono stato portato subito al centro medico ma per fortuna non ci sono state complicazioni. È un vero peccato perché dopo Brno anche oggi potevo portare a casa un risultato importante, purtroppo anche queste sono le gare. Fino alla caduta ho dimostrato di poter essere un pilota da podio, costante e veloce per tutta la gara, e questo è un messaggio importante. Grazie a tutta la squadra per l’ottimo lavoro: continueremo così anche in Inghilterra”.

ANDREA LOCATELLI

“Sono abbastanza contento perché in gara ho avuto un buon passo e sono stato veloce. Purtroppo subito alla partenza ho perso contatto con i primi e questo non mi ha consentito di giocarmi le posizioni top, ma ho concluso bene un weekend difficile. L’obiettivo è fare ancora uno step in avanti per arrivare a Silverstone con un passo in più”.

GIOVANNI SANDI, DIRETTORE TECNICO

“Quando le gare finiscono in questo modo per un errore commesso da un altro pilota è davvero frustrante. Mi spiace molto per Enea, perché oggi avrebbe conquistato un altro podio: se lo meritava tutto. Purtroppo queste sono le gare: adesso guardiamo all’Inghilterra con l’obiettivo di portare a casa quel risultato che è alla nostra portata”.

FRANCO BRUGNARA, CAPOTECNICO

“Gara positiva per Andrea, che nonostante qualche sorpasso e contatto inziale è riuscito a correre con un buon passo, chiudendo a ridosso della top ten. Mi spiace molto per la caduta di Enea: l’importante è che non si sia fatto male. Continuiamo a lavorare in vista delle prossime gare”.