Michea Carini vince la propria classe alla 56^ Rieti-Terminillo

 Michea Carini vince la propria classe alla 56^ Rieti-Terminillo


Gara da incorniciare per Francesco Michea Carini, che continua la striscia positiva di vittorie nella propria classe, dopo le gare di Ascoli e Trento, e festeggia il secondo posto tra le motorizzazioni 1000 con la Wolf Thunder Aprilia portata in gara dalla Scuderia Best Lap. La scelta è ricaduta sui pneumatici Pirelli da bagnato per via delle condizioni climatiche proibitive su un tracciato ridotto dalla direzione gara per la presenza di nebbia dopo l’ottavo chilometro della Rieti Terminillo.

La vettura numero 7 condotta da Francesco con gomme da pioggia è stata all’altezza della situazione, con un risultato che premia tutti i componenti del team BestLap che hanno lavorato duramente per via del continuo mutare delle condizioni meteoroligiche.

“Che gioia festeggiare qui al Terminillo – Francesco commenta – è una gara che mi piace tanto e che ci ha visti competitivi anche durante le prove. Riuscire a portare a casa questo ottimo risultato con queste condizioni di bagnato/asciutto mi fa ben sperare per il prosieguo della stagione. Non credevo che la Wolf fosse così stabile sul veloce con l’umido. Fare i curvoni in sesta marcia con le gomme rain su asfalto quasi asciutto non è stato certo facile, non sapevo quale potesse essere il limite di queste coperture. Questo dimostra che il potenziale dell’auto è molto elevato anche con una scelta di gomme non adeguata. Devo ringraziare la Scuderia BestLap per aver mantenuto la calma nei momenti più concitati e aver trovato sempre durante il weekend le soluzioni ottimali”

Prossimo appuntamento previsto per il Trofeo Fagioli a Gubbio prevista a fine agosto.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

1 Commento

  • 5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *