Tutto esaurito per la Cerimonia di chiusura della 30^ Summer Universiade Napoli

 Tutto esaurito per la Cerimonia di chiusura della 30^ Summer Universiade Napoli


Tutto esaurito per la Cerimonia di chiusura della 30^ Summer Universiade Napoli 2019 che avrà inizio domani, domenica 14, alle ore 21, allo Stadio San Paolo di Napoli. Oltre 35mila gli spettatori che assisteranno allo show finale, ideato e prodotto da Balich Worldwide Shows, per la regia di Stefania Opipari. Ispirata al rito del sospeso, tipicamente napoletano, la cerimonia sarà un saluto alla città di Napoli e alla Campania. I colori delle bandiere dei 118 Paesi che hanno partecipato all’Universiade invaderanno gioiosamente lo Stadio San Paolo, protagonista con il suo volto rinnovato di un altro show spettacolare e suggestivo. Condotta dai The Jackal, accompagnata dalle performance musicali di Mahmood, Clementino e DJ Sonic e molti altri ospiti ancora, la grande festa del San Paolo si concluderà con un maestoso spettacolo di fuochi d’artificio sul cielo di Napoli. Una cerimonia che vuole lasciare il segno in tutto il mondo anche dopo lo spegnimento del calderone.

Atteso il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, che siederà in Tribuna autorità con il Presidente della FISU, Oleg Matytsin, il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

Nel corso della cerimonia inoltre verrà reso omaggio alla signora Manuela Oliveri, vedova dell’indimenticato Pietro Mennea, che esattamente sessanta anni fa realizzò il record mondiale nei duecento metri all’Universiade di Città del Messico.

Festeggeranno con il pubblico del San Paolo anche le giovanissime Ludovica Nasti, Elisa Del Genio, Gaia Girace e Margherita Mazzucco meglio note come Lila e Lenu’ – bambine e adolescenti – della fiction di successo “L’amica geniale”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *