A pochi giorni dall’UK Round del Mondiale Superbike a Donington di domenica scorsa, il team Aruba.it Racing – Ducati si è messo di nuovo in viaggio, questa volta per il nono appuntamento del campionato, che si svolgerà questo weekend negli Stati Uniti, sullo spettacolare tracciato di Laguna Seca in California.

Dopo essere stato al comando della classifica dalla prima gara della stagione, a Donington il pilota spagnolo è stato scavalcato dal suo rivale della Kawasaki, Jonathan Rea, e ora si trova a dover inseguire il quattro volte iridato nordirlandese nella lotta per il titolo. Bautista ha corso quattro volte sull’impegnativo tracciato della penisola di Monterey nella categoria MotoGP, l’ultima volta nel 2013 quando si è classificato al quarto posto, ma questo weekend affronterà Laguna Seca per la prima volta in sella a una Superbike.

Invece il compagno di squadra Chaz Davies, che nel corso del weekend californiano arriverà a quota 200 partecipazioni nel campionato delle derivate di serie, può considerarsi un ‘veterano’ di Laguna Seca; il pilota gallese infatti è sceso in pista undici volte, vincendo tre gare e piazzandosi tre volte al secondo posto.

Il Mondiale SBK torna in azione quindi su una pista dove, delle 32 gare disputate finora, sono risultati vittoriosi piloti Ducati per ben 13 volte, l’ultima delle quali nel 2017 con Davies. In sole due occasioni (2001 con Ben Bostrom e nel 2015 con Davies) Ducati ha ottenuto la doppia vittoria.

Il team Aruba.it Racing – Ducati sarà in pista venerdì alle 10:30 ora locale (19:30 CET) per la prima sessione di prove libere, mentre il programma del weekend vedrà lo svolgimento di Gara 1 alle ore 14:00 (23:00 CET) del sabato, la Superpole Race alle 11:00 (20:00 CET) della domenica, seguita da Gara 2 alle ore 14:00 (23:00 CET).

Álvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati #19) – 2° (352 punti)
“Purtroppo a causa delle mie cadute, ci troviamo al secondo posto nella classifica, il che potrebbe essere interessante per il campionato, ma non tanto per me! Guardando il layout di Laguna Seca, posso già dire che di sicuro non è uno dei tracciati più favorevoli per noi, perché quando ci troviamo davanti ai dossi, in salita e in discesa, facciamo un po’ più di fatica, ma come continuo a dire dall’inizio dell’anno, non ho aspettative di nessun genere. Preferisco andare lì, vedere cosa succede, iniziare a lavorare sodo con la mia squadra e ottenere il massimo risultato possibile nel corso del weekend. ”

Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati #7) – 8° (130 punti)
“Le ultime gare sono state davvero difficili per me, soprattutto lo scorso weekend a Donington, quando di nuovo ho fatto fatica a stabilire un feeling ottimale con la moto. Quindi non vedo l’ora di andare direttamente a Laguna Seca prima della pausa estiva. Per me è sempre stata una buona pista in cui in passato ho ottenuto alcune vittorie, quindi è una buona opportunità per cercare di migliorare i nostri risultati prima dell’estate. Ne abbiamo bisogno perché al momento non siamo sufficientemente competitivi.”

Il Circuito di Laguna Seca
Il Mondiale Superbike può vantare una lunga storia negli Stati Uniti, con gare disputate sui circuiti di Brainerd (Minnesota), Miller Motorsports Park (Utah) e Laguna Seca in California, che è stata la sede per il campionato dal 1995 al 2004 e di nuovo dal 2013 fino ad oggi. La configurazione spettacolare di Laguna Seca sulle colline di Salinas, nella penisola di Monterey, comprende l’emozionante curva ‘Cavatappi’. Gli Stati Uniti possono vantare una meravigliosa tradizione motociclistica con grandi campioni nella categoria GP come Kenny Roberts, Freddie Spencer, Eddie Lawson, Wayne Rainey, Kevin Schwantz e Nicky Hayden, e con Fred Merkel, Doug Polen, Scott Russell, John Kocinski, Colin Edwards e Ben Spies, che si sono tutti aggiudicati il titolo di Campione del Mondo SBK.

Record del Circuito: Sykes (Kawasaki), 1’21.811 (158,85 km/h) – 2014
Giro più veloce: Davies (Ducati), 1’23.041 (156,50 km/h) – 2018
Lunghezza pista: 3,610 km
Lunghezza gara: 2 x 25 giri (90,250 km), 1 x 10 giri (36,600 km)
Curve: 11 (7 a sinistra, 4 a destra)