A meno di due settimane dal GP di Catalunya – concluso in terza posizione da Danilo Petrucci, con Andrea Dovizioso coinvolto in un incidente che lo ha costretto al ritiro – il Ducati Team è pronto a tornare in pista ad Assen (Paesi Bassi) sullo storico TT Circuit per l’ottavo round del Campionato Mondiale MotoGP 2019. Sul tracciato noto come “La Cattedrale”, che ospita il motomondiale ininterrottamente dal 1949, anno di nascita del campionato, i piloti ufficiali hanno ottenuto un podio a testa con Ducati: Dovizioso ha chiuso al secondo posto nel 2014 e Petrucci nel 2017.

Alla vigilia dell’ottavo round, Dovizioso è secondo nella classifica Piloti a 37 punti dalla vetta mentre Petrucci è quarto, a soli cinque punti dal compagno di squadra. Per entrambi, l’obiettivo dichiarato è quello di sfruttare gli aggiornamenti provati nei test post-gara a Montmeló per ottenere il maggior numero di punti possibili ed accorciare le distanze in classifica. Ducati è seconda nella classifica Costruttori con 131 punti, mentre il Ducati Team è al comando della classifica Squadre con 201 punti.

Andrea Dovizioso (#04 Ducati Team) – 2º (103 punti)
“Non c’è tempo per lamentarsi dei punti persi a Barcellona e bisogna approcciare ogni gara lavorando duramente come abbiamo fatto fin ad ora. Penso che stiamo dimostrando una grande competitività e, anche se ci sono sempre degli aspetti da migliorare, siamo molto veloci. Assen non è una pista particolarmente favorevole alla nostra moto e le condizioni meteo lì rappresentano sempre una variabile complessa da gestire, ma in ogni caso abbiamo già dimostrato di essere capaci di migliorare il nostro livello di competitività nell’arco del weekend di gara anche in circuiti sulla carta meno ideali per noi. Dobbiamo restare calmi e concentrati, affrontando una gara alla volta, perché il campionato è ancora lungo”.

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) – 4º (98 punti)
“Ho sempre avuto buone sensazioni ad Assen, è una delle mie piste preferite nonostante sulla carta non sembri essere la più adatta per la nostra moto. Sto attraversando un momento positivo, quindi voglio innanzitutto essere competitivo e continuare a lottare per il podio, come ho fatto nelle ultime gare. Lo scorso anno abbiamo vissuto un weekend difficile in Olanda, e quindi avrò una motivazione in più per far bene. Il meteo sarà un’incognita e, anche se il mio stile di guida e le caratteristiche della Desmosedici GP potrebbero avvantaggiarci con la pioggia, spero in una gara asciutta. Abbiamo un’altra buona occasione per ottenere un bel risultato”.

Il Ducati Team scenderà in pista venerdì 28 giugno alle ore 09:55 (CET) per la prima sessione di prove libere, mentre la gara si disputerà domenica alle 14:00.