Rossi: “Siamo forti”





Due 2 podi di fila e il secondo posto in campionato, Valentino Rossi chiude il fine settimana americano con una prestazione bella e nitida che avrebbe potuto essere vittoriosa se non fosse stato per ‘un problema’ in sella ad una GSX – RR dal nome Alex Rins. Il Dottore, sin dalle libere americane, interpreta alla grande un GP che avrebbe dovuto essere quello di Marc Marquez (Repsol Honda) ma che così non è stato a causa della caduta dello spagnolo.

In gara, una volta al comando, Rossi prova a tenere la testa della corsa fino a quattro giri dalla fine quando il pilota del Team Suzuki Ecstar, velocissimo e affamato, lo supera chiudendo la gara al primo posto. Tre vincitori diversi in tre GP fino ad ora disputati, e Rossi che agguanta 20 punti iridati fondamentali per tenere il passo di Andrea Dovizioso (Mission Winnow Ducati), sapiente ragioniere di Austin.

“Quando ho visto la caduta di Marquez credevo di potercela fare”, commenta Rossi a fine gara, soddisfatto per le prestazioni della sua M1, oggi competitiva. “Ho spinto molto, ma una volta al secondo posto non sono riuscito a superare Rins. Peccato, ma siamo forti”.

Fonte: motogp.com




 



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 5201 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*