Per la nona giornata della Serie A2 Credem Banca, sabato alle ore 17, il Club Italia Crai sarà impegnato nel duro impegno contro la capolista Piacenza.
Gli azzurrini si presentano alla sfida di sabato pomeriggio reduci da una sconfitta esterna contro Cantù, che al di là del risultato negativo ha lasciato comunque qualche buona impressione sotto il punto di vista del gioco mostrato in alcuni frangenti della partita. I ragazzi di Monica Cresta, infatti, hanno provato a mettere in difficoltà i propri avversari riuscendoci soprattutto nel secondo e nell’ultimo set, dove dopo un lungo botta e risposta è mancata la concretezza necessaria per portare il match al tie-break. Avranno giocato sicuramente un ruolo importante le motivazioni forti sotto il punto di vista della classifica della formazione lombarda, in piena corsa per un posto tra le prime quattro. In generale, comunque, anche alla luce della vittoria ritrovata nell’ultimo match casalingo contro Cisano Bergamasco, il Club Italia si presenta in un buono stato di forma e match come quello di sabato possono rappresentare un b anco di prova importante per la crescita, sia a livello collettivo che individuale dei ragazzi del team federale. Sotto il punto di vista degli infortuni, Dal Corso è ancora alle prese con una tendinite che lo ha tenuto fuori nelle ultime uscite e non sarà della partita.
Diverso il discorso per la formazione di Massimo Botti, che si trova al primo posto in classifica con 55 punti,  7 lunghezze di vantaggio su Bergamo e uno score di 19 vittorie e solo due sconfitte in stagione. Risultati in linea con l’obbiettivo di voler riconquistare un posto in Superlega dichiarato a inizio stagione. Inoltre, la formazione piacentina si presenterà all’appuntamento di sabato forte delle ultime 11 vittorie consecutive, nelle quali ha perso un solo punto nel match vinto al tie-break contro Catania. Anche qui ancora in dubbio la presenza di capitan Fei, costretto a star fuori nelle ultime settimane per un infortunio ad un piede.

MONICA CRESTA: “Nella gara di Cantù i ragazzi mi erano piaciuti molto, soprattutto nel secondo e nel quarto set, ma anche nel primo siamo riusciti a giocarcela alla pari. Quindi peccato, ma loro sono una squadra che ultimamente sta giocando molto bene e sono davvero in un momento di grazia. Per quanto riguarda domani contro Piacenza per noi è più che latro un modo per confrontarci con una squadra che sappiamo essere superiore a noi. Puntano a salire in Superlega quanto prima e hanno un rendimento davvero impressionante. Sappiamo che Fei è ancora in forse ma comunque hanno un organico in grado di sopperire a qualsiasi defezione. Noi dovremo ancora recuperare Dal Corso che avrà un’altra settimana di stop, per il resto quindi proveremo a fare la nostra partita contro la squadra sicuramente più forte del campionato.”

NICOLA SALSI: “Piacenza è una squadra che non ha bisogno di presentazioni, sono primi in campionato,  stanno facendo una stagione davvero impressionante e i numeri sono li a dimostrarlo. Per noi partite di questo tipo rappresentano un modo per vedere a che punto è arrivata la crescita della squadra, ma allo stesso tempo cercheremo di scendere in campo garibaldini perché non abbiamo molto da perdere. Ovviamente sappiamo che non ci sono obbiettivi stagionali da raggiungere, un mini obbiettivo che ci eravamo dati era quello di provare a raggiungere la Coppa Italia perché la classifica in quel momento ce lo permetteva. Vincere però fa sempre bene e aiuta anche in un discorso di crescita più in generale, quindi è ciò che proveremo a fa re fino a fine stagione.”