La domenica del Team Forward Racing

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Si è concluso in maniera sfortunata il weekend del Gran Premio di Aragòn per il Forward Racing Team.
Nonostante tutti gli sforzi possibili e la determinazione dimostrata fino all’ultimo, Isaac Viñales ha alzato bandiera bianca, proprio a ridosso della gara: per non infiammare ulteriormente il braccio dolorante, lo spagnolo, insieme al Team, ha deciso di non gareggiare, così da poter recuperare il più possibile per la prossima gara in Thailandia.
Stefano Manzi, invece, dopo una buona partenza dalla decima fila, ottenuta a causa della penalizzazione attribuitagli a Misano, ha commesso un piccolo errore alla curva 4, nel corso del primo giro, cadendo e terminando anzitempo quella che poteva essere una gara di rimonta entusiasmante.
Il prossimo appuntamento iridato vedrà protagonisti i piloti del Forward Racing Team nell’inedita tappa thailandese per il Ptt Thailand Grand Prix, presso il Chang International Circuit di Buriram.

Stefano Manzi – Pilota – NC
“Purtroppo abbiamo concluso senza punti quello che è stato un weekend deludente: un peccato esser caduto dopo sole quattro curve, non riuscendo a terminare la gara. Spero di rifarmi subito nel nuovo circuito in Thailandia”.

Isaac Viñales – Pilota
“Sono molto dispiaciuto di non esser riuscito a prender parte a quella che per me era una corsa di casa. Chiedo scusa alla mia squadra per non esser riuscito ancora una volta a disputare la gara: credo però sia stata una decisione giusta, per tornare più performante il prossimo turno in Thailandia”.

Giovanni Cuzari – Team Owner
“Purtroppo lasciamo la Spagna senza portare a casa punti, dopo un weekend deludente.
Isaac ha dato prova del suo potenziale nelle FP1 del venerdì, quando, nonostante non fosse al top fisicamente, aveva subito migliorato il suo tempo più veloce dello scorso anno qui ad Aragòn: per questo motivo ci aspettavamo un weekend positivo. Purtroppo la caduta nelle FP2 ha frenato questa sua crescita di prestazioni. Così, dopo il Warm Up di questa mattina, abbiamo deciso di non gareggiare, per non peggiorare ulteriormente le condizioni del suo braccio: abbiamo pensato sia stato meglio farlo riposare, senza aumentare la forte infiammazione, così che possa arrivare in Thailandia con una condizione più vicina possibile al 100%.
Per Stefano, invece, è stato un fine settimana caratterizzato dalla tanta voglia di fare, cercando sempre di andare oltre il suo limite. Purtroppo ha pagato questa sua foga con una caduta dopo poche curve: un peccato perché avremmo voluto vederlo protagonista di una delle sue rimonte.
Domani avremo una giornata di test, che crediamo possa essere utile a Stefano, in vista delle prossime gare fuori Europa: è sempre difficile lavorare su una moto durante il weekend di gara, domani avremo modo di concentrarci con calma su quelle che sono le difficoltà che stiamo incontrando”.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick