MotoGp Brno 2018: la pagella del Dicos

 MotoGp Brno 2018: la pagella del Dicos


ANDREA DESMODOVI 9,5: Fine settimana quasi perfetto per il forlivese. La pole position e la vittoria, però, a mio avviso non sono sufficienti per dargli il voto massimo, perché bisogna essere campioni anche nel dopo gara. Vedere la “scenetta” con il compagno di squadra a moto ferme. La superbia va a cavallo e torna a piedi…

 

JORGE LORENZO 9: Al maiorchino è mancato quel piccolo dettaglio che fa la differenza tra una buona gara ed un trionfo. Bene al traguardo ma è pur vero che il secondo, specie se con la stessa moto, è il primo degli sconfitti. Comunque Jorge c’è!

 

MARC MARQUEZ 8,5: Ad inizio gara è sembrato un gatto che gioca con i topolini in attesa di stecchirli uno ad uno. Purtroppo per lui le Ducati si sono rivelate dei pit bull affamati ed è stato costretto, si fa per dire, ad accontentarsi. Una terza piazza che gli permette di allungare in classifica. Cinico!

 

VALENTINO ROSSI 7,5: In una gara dove i primi non commettono errori, lui non riesce a fare la differenza. Vince il duello con Crutchlow, ma perde punti preziosi contro il rivale per il titolo, anche quando quest’ultimo non raccoglie il massimo. La Yamaha avrà anche i suoi problemi ma le sue cure non sortiscono alcun effetto. Imbambolato!

 

CAL CRUTCHLOW 7,5: E’ il primo privato al traguardo e per alcune tornate è stato il più veloce. Pretendere di più, sinceramente, non è lecito. Bravo!

 

DUCATI: Vince dopo 9 anni su una pista ostica. Missile!

 

HONDA: Sotto attacco.

 

YAMAHA: Bambolina imbambolata.

 

SUZUKI: Attrici non protagoniste.

 

KTM  e APRILIA: Chi le ha viste?

 

GARA: Sarà stata la calura o la stanchezza prima delle vacanze ma l’ho trovata noiosetta.

Загрузка...


Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *