Primo successo di Binder nella Moto2

 Primo successo di Binder nella Moto2


Suona l’inno del Sudafrica per la prima volta dal 1980 grazie a Brad Binder (Red Bull KTM Ajo). Il pilota del team Ajo conduce una gara perfetta e taglia il traguardo davanti a tutti. È il primo successo per Binder in Moto2™ e precede Joan Mir (EG 0,0 Marc VDS) e Luca Marini (SKY Racing Team VR46).

Primo podio per l’italiano, unico rappresentante tricolore dei tre che scattavano dalla prima fila. Mattia Pasini (Italtrans Racing Team) cade nelle fasi iniziali dopo un contatto con Francesco Bagnaia (SKY Racing Team VR46). L’alfiere del team Italtrans mette fine alla sua gara al terzo giro, mentre il leader del mondiale va nella ghiaia e rientra in ventiseiesima posizione.

Tutto da rifare per il pilota dello SKY Racing Team, costretto ad una rimonta disperata per tenere la testa della classifica. L’italiano chiude in dodicesima posizione e limita i danni. Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo) partiva dalla quindicesima casella, ma recupera fino al quarto posto e riduce il distacco in campionato. I due ora sono separati da sette punti. Gara complicata per Alex Marquez (EG 0,0 Marc VDS), che non va oltre il tredicesimo posto e resta più indietro nella generale.

Gara conclusa in anticipo anche per Lorenzo Baldassarri (Pons HP40), protagonista di un highside al terzo giro. Con un altro pilota fuori dai giochi, la lotta per la vittoria resta una questione tra Marini, Mir e Binder.

Al traguardo i primi tre sono racchiusi in 9 decimi e staccano gli avversari alle loro spalle. Oliveira è quarto a 2 secondi e precede Sam Lowes (Swiss Innovative Investors), quinto e più attardato. Il britannico ottiene il miglior risultato stagionale e beffa il pilota di casa Marcel Schroetter (Dynavolt Intact GP), sesto.

Settimo Simone Corsi (Tasca Racing Scuderia Moto2), che precede Fabio Quartararo (MB Conveyors – Speed Up racing), nono. Chiude la top 10 Jorge Navarro (Federal Oil Gresini Moto2).

Così gli altri italiani: Romano fenati (Marinelli Snipers Team) è sedicesimo. Bisogna scorrere la classifica per trovare Federico Fuligni (Tasca Racing Scuderia Moto2), ventitreesimo. Chiude il gruppo Stefano Manzi (Forward Racing Team), venticinquesimo. A terra Andrea Locatelli (Italtrans Racing Team).

Oliveira ricuce il distacco con Bagnaia e la lotta per il titolo è ancora più aperta. Ma ora la Moto2™ si ferma per la pausa estiva prima di tornare in pista a Brno.

Fonte: motogp.com

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *