Nel quarto round del Campionato Italiano, valido anche come settimo dell’Europeo della Velocità Montagna, il veloce driver catanese della Cubeda Corse è secondo in gara 1 e in gara 2 e mantiene la vetta del gruppo E2Ss

Domenico Cubeda torna da Ascoli con un podio “pesante” e prestigioso arrivato al termine di una spettacolare 57^ Coppa Paolino Teodori, valida sia per il Campionato Italiano sia per quello Europeo della Velocità Montagna. Al volante dell’Osella Fa30 Zytek preparata da Paco74 e da Armaroli e gommata Avon, il veloce driver catanese ha concluso al secondo posto assoluto sia in gara 1 sia in gara 2.

Per il portacolori della Cubeda Corse si tratta della terza piazza d’onore consecutiva in CIVM dopo quelle di Verzegnis e Fasano, mentre in tutto, sulle sette salite di gara disputate nel 2018, sono proprio sette i secondi posti ottenuti, a conferma della piena competitività raggiunta.

La dichiarazione di Domenico Cubeda

Il risultato positivo nella cronoscalata marchigiana consente a Cubeda di mantenere il comando nella
classifica tricolore del gruppo E2Ss, quello riservato alle monoposto: “Abbiamo iniziato bene fin dalle prove
sabato – ha dichiarato Domenico nel dopo gara -, poi dopo alcune efficaci regolazioni di assetto siamo
riusciti a conquistare un risultato di prestigio migliorando i riscontri nelle salite di gara. E’ stato un fine
settimana impegnativo ma possiamo tornare da Ascoli consapevoli di aver svolto un lavoro proficuo e di
aver dimostrato ancora una volta la competitività di tutto il pacchetto tecnico e della squadra a un anno
esatto dall’esordio sulla Fa30 da 3000cc. Ora dobbiamo mantenere la concentrazione e affrontare con la
stessa determinazione i prossimi impegni tricolori. Il campionato è sempre molto combattuto!”.