Un Dani Pedrosa in condizione iridata, lascia i test a Buriram con il primato in classifica generale. L’inizio di annata del portacolori Repsol Honda è collocabile nell’ottimo avvio delle scuderie HRC, delle quali, è l’uomo di punta meglio addirittura di Marc Marquez, campione del mondo in carica. Le nuove RC213V del team ufficiale e quella di Cal Crutchlow (LCR Honda CASTROL) sembrano le moto migliori di tutte, forti di un rinnovato e più potente motore, un nuovo telaio e qualche piccola soluzione aerodinamica che, ad onor del vero, non piace al numero 26. “Ho provato la nuova carenatura ma non mi ha convinto”, sono le parole di Pedrosa, primatista al Chang International Circuit con il tempo di 1:29.781s.

“Lasciamo la Thailandia con buone sensazioni, è una pista nuova ed essere veloci qui è positivo”, prosegue. “Sono stati tre giorni non facili, con tanto lavoro e molto caldo; ma sono soddisfatto. Abbiamo ancora qualche cosa da provare. La cosa importante per la gara in ottobre sarà vedere come saranno le condizioni della pista in relazione al consumo delle gomme”. Termina. “Abbiamo fatto tanti giri, andiamo in Qatar con una buona base”.

Fonte: motogp.com