Calcio, II° Categoria, Dinamo Labico, Marcelli non molla: “Amo questo sport, giocherei fino a 50 anni”

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Calcio, II° Categoria, Dinamo Labico, Marcelli non molla

E’ il veterano della Dinamo Labico calcio oltre che labicano doc. Nazzareno Marcelli è la fotografia di come la passione per il calcio possa farti andare oltre i normali limiti fisici dovuti all’età. L’attaccante, classe 1971, mostra tutto il suo amore per questo sport: «Mi sento ancora bene e, fosse per me, andrei avanti fino a 50 anni. E’ chiaro che alla fine di ogni stagione bisogna tirare le somme e analizzare bene la situazione. Comunque al momento credo ancora di poter essere competitivo per queste categorie, anche se so che devo allenarmi pure di più rispetto agli altri per mantenere un buon livello di forma».

Mister Nuzzi, anche domenica scorsa, lo ha messo dentro nel finale per cercare la vittoria nel match sul campo del Marino che ha inaugurato il girone di ritorno e che è terminato sul punteggio di parità (1-1).

Calcio, Marcelli la fotografia della passione per lo sport

«E’ stata una partita equilibrata in cui forse loro hanno creato qualcosa in più tanto che il nostro portiere
Sposi ha sfoderato due o tre grandi parate, ma anche noi abbiamo avuto le opportunità per vincere la sfida.
Siamo andati in vantaggio con Cristian Benedetti e sicuramente avremmo potuto fare di più nel momento
in cui il Marino è rimasto in dieci, invece su una disattenzione abbiamo subito la rete dell’1-1. Comunque il
rammarico maggiore di questo nostro campionato riguarda le partite casalinghe di inizio anno che ci
hanno fatto perdere qualche punto di troppo, ma i giochi non sono ancora chiusi e personalmente credo
ancora al secondo posto». In questo momento la Dinamo Labico (terza) è distante otto punti dallo Sporting
San Cesareo (secondo).

«Ma tra due settimane avremo lo scontro diretto, anche se fuori casa: vediamo» dice Marcelli che poi pensa al match interno di domani pomeriggio (si gioca di sabato) alle ore 15. «Affronteremo il Quarticciolo che è penultimo: sulla carta una sfida alla portata, ma in carriera ne ho viste troppe e quindi non mi fido anche perché loro cercano punti salvezza. E’ chiaro, però, che il nostro obiettivo è conquistare altri tre punti e confermare il cambio di passo che la squadra ha avuto nell’ultimo periodo».

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick