Avevano il duro compito di “spegnere” subito la delusione della finale di Coppa Italia di serie D in cui è stata sfortunata protagonista la prima squadra. E i Giovanissimi regionali dell’Albalonga non hanno sbagliato: nello spareggio contro l’Aprilia disputato sul neutro della “Pineta dei Liberti” di Ardea, i ragazzi di mister Maurizio Masi hanno vinto 2-0 grazie alle reti di Bianchini e Verdicchio. Per effetto di questo successo, i giovani azzurri hanno regalato un altro titolo giovanile d’Elite alla società del presidente Bruno Camerini. «Una splendida partita, una grande soddisfazione – esulta Masi – Avevo qualche timore in vista di questo spareggio visto che di fronte c’era un’ottima squadra, ma dopo un primo tempo equilibrato e conclusosi sullo 0-0, i ragazzi hanno giocato una grandissima ripresa e hanno vinto con pieno merito. Prima dei gol avevamo già colpito due pali e poi abbiamo creato almeno altre due chiare opportunità per segnare, quindi il successo è stato indiscutibile». La cavalcata dei Giovanissimi ha coronato un obiettivo inseguito fin dal momento del suo approdo all’Albalonga. «Centrare la categoria Elite era quello che volevamo – dice Masi – Voglio ringraziare i componenti del mio staff, vale a dire il preparatore atletico Francesco Testa, il mio vice Marco Silvetti e il dirigente “zio Carlo” Mariani». Il gruppo 2002 dell’Albalonga non ha ancora concluso la stagione visto che dalla prossima settimana sarà impegnato nei tornei di Lariano, Grottaferrata e Tor Sapienza, ma mister Masi ha le idee chiare sul suo futuro. «Mi sono trovato benissimo in questa società, conoscendo persone speciali come il presidente Bruno Camerini e il direttore generale Alessandro Bianchi, mentre già conoscevo bene il direttore sportivo del settore giovanile Paolo Armeni. Quindi per la prossima stagione sono a completa disposizione del club: la categoria che mi verrà affidata non è importante, conta molto di più il rapporto che si è creato con loro».
Meno fortunati rispetto ai Giovanissimi di Masi sono stati gli Allievi regionali B: ai ragazzi di mister Francesco Talarico non sono bastati 80 punti per conquistare il primo posto, finito nelle mani del Città di Ciampino per appena un punto. Gli azzurri giocheranno comunque le fasi finali della categoria.