Sbk, Laverty: “Non avrei voluto concludere così la gara”

 Sbk, Laverty: “Non avrei voluto concludere così la gara”


Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) ha avuto un secondo giorno impegnativo al Motul Italian Round dopo esser rimasto coinvolto in uno scontro con Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) che si è concluso con la sua caduta che ha successivamente posto fine alla gara.
Partito dalla sesta casella in griglia di partenza Laverty era stato autore di un buon primo giro con ottimi tempi. Dopo esser rimasto bloccato in una lotta per la top 6 in sella alla sua moto italiana, l’irlandese ha perso posizioni e si è ritrovato a lottare per la top 10 con Lowes.
Spiegando la sua caduta, Laverty ha detto: “Questo non è il miglior modo per terminare una gara, ma sono stato fortunato per com’è andata e sono pronto per tornare in pista domani. Purtroppo ho dato molto lavoro al mio team, perché non è rimasto niente della moto. È stato un brutto momento per noi piloti coinvolti, ma domani ricominciamo e ci concentriamo su questo. Io e Lowes ci siamo toccati e poi ho provato a frenare varie volte, ma non è successo niente. Il muro si avvicinava rapidamente, ed era arrivato il momento di scendere dalla moto. Era come accelerare in un punto dove sei abituato a frenare, è stato tutto molto veloce”.
Fonte: worldsbk.com

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *