Il Milan si impone in rimonta sul Crotone a San Siro. Una vittoria sofferta per 2-1, ma fondamentale per non perdere terreno sulla Juventus, che resta a +4. I rossoneri, in attesa del derby di Roma, consolidano comunque il secondo posto ed ora avranno una settimana di tempo per preparare la supersfida di lunedì prossimo contro i giallorossi, alla quale non parteciperà Kucka che è riuscito a farsi ammonire entrando in campo all’89’, probabilmente risparmiato da Montella proprio perchè in diffida. E’ questa l’unica nota stonata in casa Milan, insieme al rigore fallito da Niang che prima di tirare dal dischetto ha conteso il pallone a Suso, desideroso come il compagno di battere il penalty. Il Crotone, come spesso accaduto in questo campionato, è passato in vantaggio per primo, ma non è riuscito poi a contenere la reazione degli avversari. La rete che sblocca il match arriva al 26′ con Falcinelli che deposita nella porta vuota su passaggio del compagno Rohden. Al 41′ pareggio di Pasalic con un tocco sottoporta su calcio d’angolo prolungato di testa da Paletta. Ad inizio ripresa il rigore fallito da Niang, o meglio sarebbe dire parato da Cordaz che si supera nell’intercettare il tiro del rossonero, poi il Milan tiene il possesso palla senza riuscire a rendersi pericoloso. A 4′ dal termine il guizzo di Lapadula che conferma il suo ottimo stato di forma con un rapida girata in area che regala ai suoi tre punti preziosissimi per restare secondi in classifica.