Partenza positiva per l’ Ostiamare targata Alfonso Greco che bagna così con una vittoria la sua prima sulla panchina dei Gabbiani, da lidense doc. All’esordio in campionato, all’ Anco Marzio, è con la firma di Vano che i biancoviola conquistano tre importanti punti in classifica. Il gigante dell’attacco lidense stende la neopromossa sassarese Latte Dolce e consente ai Gabbiani di partire con un sorriso, confermando la tradizione positiva degli esordi (3 vittorie nelle ultime 3 stagioni). Primo tempo positivo, e non solo per la rete che ha deciso il match (con un pizzico di fortuna che non guasta e che racconteremo in seguito), secondo tempo di contenimento, con grinta e buona personalità da parte di tutti (tra i migliori senza dubbio la coppia di difensori centrali Colantoni-Piroli), e al traguardo è stata l’ Ostiamare a brindare. Domenica prima trasferta, destinazione Trestina (sconfitta 5 a 0 dal Rieti al Centro d’Italia-Manlio Scopigno ), in provincia di Città di Castello.

Si è partiti con un brivido (nonostante il caldo afoso) per la difesa lidense: sugli sviluppi di un calcio piazzato ospite, Pala impatta di testa ottimamente ma è sfortunato perchè la palla spizza la traversa e finisce fuori. L’occasione del Latte Dolce sveglia la truppa di Greco che si riversa immediatamente in avanti, pronta a scatenare in attacco il suo gigante di 198 centimetri, punto di riferimento importante dell’attacco biancoviola. Proprio lui, al 20′ prova a impensierire la difesa sassarese ma è al 23′ che, con grande determinazione riesce a bucare la porta avversaria.
Con la “voglia di spaccare tutto” strappa la palla all’ultimo difensore del Latte Dolce, entra in area, dribbla Garau e deposita la palla in rete, andando poi a ricevere l’applauso dei tifosi in tribuna. Ma anche il giallo dal direttore di gara per essersi tolto la maglietta pochi istanti dopo aver realizzato il punto dell’1 a 0, che sarà decisivo ai fini della vittoria.

Ancora Ostiamare poco dopo, con Attili che prova dalla distanza, gran conclusione palla fuori di poco. Poi è ancora Vano a rendersi pericoloso: Garau cicca la palla nel rinvio, il numero nove lidense ne approfitta per recuperare la palla e tentare la conclusione, ribattuta però dal portiere sassarese. L’azione sfuma e per poco non c’è la beffa, con gli ospiti di Massimiliano Paba che vanno vicini al pari: sempre di testa, questa volta Congiu, staccatosi dalla difesa per andare a colpire nel cuore dell’area, colpisce la traversa. La palla finisce fuori, e si chiude anche la frazione con i lidensi avanti.
Nella ripresa la storia sarà diversa. Ostiamare in contenimento (anche se sempre pronta a colpire) e Latte Dolce alla ricerca, naturalmente, del gol del pari. Saranno minori le occasioni degne di nota, ma in una di queste Scognamillo manda alto, da posizione decentrata, ma a pochi passi da Quattrotto. Dell’Ostia, invece, l’ultima chance con Magrassi che controlla bene e poi conclude, ma spedisce alto. Finisce 1 a 0, l’ Ostiamare parte bene, mette il primo fieno in cascina. La strada è lunga, c’è tanto da lavorare – come detto da mister Greco, ma la determinazione e il sacrificio visto sono di buon auspicio per il prosieguo del campionato. Forza Ostia!

CAMPIONATO NAZIONALE SERIE D, GIRONE G
1^ GIORNATA DI ANDATA
OSTIAMARE – LATTE DOLCE SASSARI 1-0
OSTIAMARE: Quattrotto, Calveri (25’st Ferrari), Vecchiotti, Bellini, Colantoni, Piroli, Coco, D’Astolfo, Vano (26’st Magrassi), Attili, Catese. A disp.: Barrago, Palmieri, Baldinelli, Rondoni, Cristiano, Breda, Fraschetti. All.: Alfonso Greco.
LATTE DOLCE: Garau, Fideli, Cocco, Delrio (18’st Chessa), Congiu, Mereu, Ruggiu (18’st Palmas), Spano (32’st Carboni), Scognamillo, Usai, Pala. A disp.: Segantini, Piga, Puledda, Pireddu. All.: Massimiliano Paba.
ARBITRO: Giorgio Piacenza di Bari. ASSISTENTI: Gallo e De Girolamo, entrambi della sezione di Avellino.
MARCATORE: 23’pt Vano (OM).

Riccardo Troiani