Riparte dai 4304 metri dell’Hermanos Rodríguez di Città del Messico il cammino di Davide Rigon nel Campionato del Mondo FIA WEC, giunto al quinto appuntamento stagione. Questo fine settimana si aprirà la seconda parte del mondiale col pilota di Maranello, al volante della Ferrari 488 GTE-Pro numero 71  del team AF Corse, al secondo posto in classifica, a soli due punti dalla vetta.

Reduce dal secondo posto conquistato poco più di un mese fa sul tracciato del Nurburgring, in coppia con l’inglese Sam Bird, andrà alla scoperta del circuito messicano che firmerà il suo ingresso nel World Endurance Championship, dopo un profondo restyling da parte dell’architetto Hermann Tilke e il ritorno ai Gran Premi di Formula 1 nel 2015.

Sarà un appuntamento interessante, soprattutto sul fronte tecnico. La nostra Ferrari 488 GTE si è dimostrata sempre molto competitiva e affidabile, ma i 2300 metri di altitudine avranno ripercussioni sul carico aerodinamico e sul motore. Le temperature si dovrebbero aggirare intorno in 18°-23°C.  Durante le vacanze ho continuato gli allenamenti in bici e sono ansioso di tornare a correre. Sia il team di Amato Ferrari che la Ferrari e Michelotto hanno lavorato molto per preparare al meglio la macchina e la trasferta. Ci aspetta una seconda parte di stagione molto impegnativa tra Messico, Stati Uniti, Giappone, Cina e Bahrain. Cinque appuntamenti in poco più di un mese”, commenta Davide Rigon.