Formula 1: Monza, un Gran Premio dal sapore particolare per la Ferrari

 Formula 1: Monza, un Gran Premio dal sapore particolare per la Ferrari


Ferrari - Preview GP di Monza 2013
Ferrari – Preview GP di Monza 2013

I punti in palio per il vincitore sono sempre gli stessi degli altri Gran Premi ma per un pilota della Ferrari vincere a Monza non ha prezzo. Fortunatamente, questa circostanza si è verificata ben 18 volte, grazie a dieci diversi piloti. Due di questi, Alberto Ascari e Ludovico Scarfiotti, riuscirono a sommare alla gioia di vincere a Monza con una vettura del Cavallino Rampante anche quella di farlo da piloti di casa.
Il primatista di successi in Rosso a Monza è Michael Schumacher, cinque volte sul gradino più alto del podio (1996, 1998, 2000, 2003 e 2006). Secondo dietro il compagno di squadra Rubens Barrichello nel 2002 e nel 2004, il sette volte campione del mondo non si è piazzato in zona punti con una Ferrari a Monza soltanto una volta in dieci partecipazioni (decimo nel 2005).
Il Gran Premio d’Italia è, insieme a quello di Gran Bretagna, una delle due gare che è sempre stata presente nel calendario iridato e l’Autodromo di Monza l’ha sempre ospitata tranne in una stagione, il 1980. Il tracciato brianzolo è quindi quello su cui si è corso più volte (62) nella storia della massima competizione dell’automobilismo sportivo. In dodici occasioni il Gran Premio d’Italia è stato decisivo per l’assegnazione del titolo iridato Piloti e, di queste, quattro hanno visto trionfare un pilota della Ferrari: Juan Manuel Fangio nel 1956, Phil Hill nel 1961, Niki Lauda nel 1975 e Jody Scheckter nel 1979.
Con 63 piazzamenti sul podio – oltre ai 18 successi vanno annoverati 24 secondi e 21 terzi posti – sono piuttosto rare le edizioni di questa gara in cui almeno un ferrarista non si sia piazzato fra i primi tre. Negli ultimi vent’anni soltanto quattro volte (1992, 1997, 2005 e 2008) non c’era nessun ferrarista sul podio, anche se nell’ultima di queste quattro edizioni un elemento costruito a Maranello era risultato decisivo per il vincitore: quello di Vettel nel 2008 con la Toro Rosso fu infatti l’unico successo in Formula 1 di un propulsore Ferrari su un telaio di una vettura cliente.
Ottimo lo score di Fernando Alonso nel Gran Premio di Monza. Il pilota spagnolo è salito cinque volte sul podio (due vittorie, un secondo e due terzi posti) e altre quattro si è piazzato in zona punti, mancandola solamente nell’anno del suo esordio in Formula 1 con la Minardi (2001). Meno ricco di soddisfazioni il tabellino di Felipe Massa, soltanto una volta fra i primi tre (terzo nel 2010) in nove partecipazioni.
Difficile dire quali siano le vittorie più belle della Scuderia a Monza. Nella rubrica “Top 10 @Monza” stiamo passando in rassegna quelle che abbiamo ritenuto le più significative ma, come sempre accade in questi casi, ognuno poi ha la sua classifica personale, magari legata a particolari ricordi. Se volete dire la vostra classifica, scriveteci sulla pagina ufficiale della Scuderia su Facebook: www.facebook.com/ScuderiaFerrari.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Avatar

Giovanni Soldato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *