Cortese vince per la prima volta nel WorldSSP dominando la gara di Aragon





Weekend superbo per Sandro Cortese (Kallio Racing), che ha conquistato la sua prima Superpole nel Campionato Mondiale FIM Supersport e ha ottenuto anche la sua prima vittoria. Dopo sole tre gare disputate in questo campionato nella sua carriera, ha portato la Yamaha al primo posto dopo una partenza anonima e ha dominato due terzi della gara, con solamente Federico Caricasulo (GRT Yamaha Official WorldSSP Team) che è riuscito ad insidiare le leadership del tedesco.

Questa è la prima vittoria per Cortese, che non saliva sul gradino più alto del podio dal 2012, quando nella penultima gara della Moto3 ha vinto il titolo. La splendida vittoria ed il ritorno sul podio, dopo averlo mancato al Chang International Circuit, lo porta ora a soli quattro punti dal campione in carica Lucas Mahias (GRT Yamaha Official WorldSSP Team), che è arrivato quarto. Il pilota francese non è riuscito a tenere il passo e ha finito a cinque secondi dal podio.

Il suo compagno di squadra Caricasulo è stato l’unico pilota ad insidiare Cortese nelle ultime fasi di gara, avvicinandosi a due decimi dal leader. Non è riuscito a sorpassarlo e ha dovuto difendere la posizione su Jules Cluzel (NRT) all’ultimo giro, con il francese che ha concluso il podio.

Ben lontano dal quartetto di testa, c’è stata un’elettrizzante battaglia per la quinta posizione negli ultimi giri a MotorLand Aragon, con il duo britannico Kyle Smith (GEMAR Team Lorini) e Luke Stapleford (Profile Racing) che hanno chiuso davanti a Sheridan Morais (Kawasaki Puccetti Racing), tornato questo weekend al WorldSSP.




L’ormai ex leader della classifica e vincitore del round tailandese Randy Krummenacher (BARDAHL Evn Bros. WorldSSP Team) è caduto al quarto giro ed è rientrato in ventisettesima posizione. Il pilota svizzeto è riuscito a lottare arrivando undicesimo, minimizzando i danni e ottenendo punti preziosi.

Raffaele De Rosa (MV Agusta Reparto Corse by Vamag) è stato autore di una partenza fantastica, partendo dalla seconda fila e piazzandosi davanti a tutti alla prima curva. Il pilota italiano ha portato la sua MV Agusta nel gruppo delle Yamaha, lottando per il suo primo podio stagionale, ma sfortunatamente un problema tecnico gli ha complicato la gara. Allo stesso giro, Ayrton Badovini (MV Agusta Reparto Corse by Vamag) è caduto in curva 7, chiudendo una gara disastrosa per le MV Agusta.

A completare la top ten ci sono Niki Tuuli (CIA Landlord Insurance Honda), ottavo e proprio davanti a Anthony West (EAB antwest Racing), nono. Rob Hartog (Team Hartog – Against Cancer) è arrivato decimo ed è il primo pilota dell’Euroeo FIM Supersport Cup.

 

Fonte: worldsbk.com



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 4751 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*