HC Racing Division con Montagna e Angrisano porta entrambe le vetture sul podio alla 65ª Selva di Fasano

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
racing

HC Racing Division ha completato con successo il secondo weekend di gara per il Campionato Italiano Supersalita con la 65ª edizione della Coppa Selva di Fasano, la classica gara del brindisino che ha visto oltre 210 vetture cimentarsi sul consueto percorso di 5.600 m in due manches.

Due piloti

Due i piloti le cui entries erano supportate da HC Racing Division, le Lamborghini Huracan Super Trofeo di Francesco Montagna (numero di partenza 54) e Antonio Angrisano (numero di partenza 56), entrambe in classe GT Supercup 1ª divisione, su un gruppo GT che vedeva ben 11 vetture partenti. Le due sessioni di gara di domenica 12 maggio, con condizioni meteo poco nuvoloso e temperatura media di 23°, hanno visto Francesco Montagna conquistare il 2° piazzamento di classe e 3° di gruppo GT. Conquista a sua volta il 3° posto a podio di classe Antonio Angrisano.

Ringraziamenti

«Più che mai ringrazio HC Racing per avermi fornito come sempre un mezzo competitivo e in continua via di sviluppo» ha dichiarato Montagna a termine gara. «Fasano è stata la mia gara di casa e, pur mancando dalle competizioni da ottobre quando ho vinto l’assoluta GT del TIVM, non ho avuto difficoltà a passare direttamente in Prova 1 questo weekend e riacquisire tutti gli automatismi. Il risultato soddisfa a metà perché, se da un lato sono felice del piazzamento, dall’altro ritengo che il riscontro cronometrico sia migliorabile, principalmente a causa del nuovo BOP in salita, che penalizza la nostra vettura sia sotto il profilo della potenza che del peso. Ma la cosa non raffredda l’entusiasmo in quanto, anche se non prenderò parte all’intero campionato, parteciperò a certe gare selezionate del Supersalita e del CIVM Sud dove il pubblico ci aspetta». Parallele le lodi di Angrisano per le prestazioni dimostrate dalla Huracan Super Trofeo di HC Racing: «Ho costruito un rapporto di grande fiducia e comunione d’intenti con Alessio Canonico e la sua squadra, che sanno predisporre sempre un pacchetto vettura eccezionale e seguire con attenzione e professionalità le esigenze del pilota» illustra il pilota della #56. «Sono soddisfatto del risultato, anche considerato il panorama agonistico intervenuto, e in particolare la costanza del mio riscontro cronometrico tra le due sessioni di gara, testimone più che evidente delle ottime doti del pacchetto vettura».

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick