Milan: più forte degli infortuni

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
milan

Più forte degli infortuni, dei legni, delle occasioni sprecate, di un vantaggio ripreso nel recupero. Più forte di tutto. È un Milan batticuore quello che esce con tre punti dal Castellani di Empoli nell’anticipo dell’8ª giornata: il 3-1 finale, che vale la seconda vittoria in trasferta, arriva al termine di una partita dalle mille emozioni, soprattutto nei minuti conclusivi. Dopo una traversa colpita da Giroud e tre infortuni nei primi 70′ – Saelemaekers, Calabria e Kjær – i rossoneri sembravano averla vinta con il gol del subentrato Rebić a una decina di minuti dalla fine.

Nel recupero, invece, era arrivato il pari dei padroni di casa, con una punizione di Bajrami che sapeva di beffa. Ma questo è un Milan che non molla mai, che è davvero più forte di tutto. Due minuti dopo il gol subito, allo scadere, arriva il primo gol rossonero di Fodé Ballo-Touré, seguito del centro in contropiede di Rafael Leão per fissare il finale sul 3-1. Emozioni fortissime per iniziare al meglio un mese difficilissimo come quello di ottobre: la squadra di Pioli sarà ora attesa da un trittico da brivido, con la doppia sfida di Champions contro il Chelsea (andata a Londra mercoledì) intervallata dal big match di campionato contro la Juventus, sabato alle 18.00 a San Siro.

LA CRONACA

Oltre al ritorno di Leão e ai già previsti ingressi di Tătăruşanu e Ballo-Touré la novità di formazione è la scelta di Kjær per far coppia con Tomori al centro della difesa. Rossoneri molto attivi in avanti sin dal primo minuto, con Leão che chiama Vicario a una gran parata di piede all’8′. Le iniziative sulla sinistra del portoghese e il pressing alto ci rendono spesso pericolosi in avanti, ad esempio al 21′, quando Rafa serve Saelemaekers dopo aver saltato due difensori: Alexis però sfiora il secondo palo col suo rasoterra destro. Ancora Milan al 28′, cross di Giroud per Leão che sfiora il colpo di testa a porta sguarnita. Passata la mezzora si vede in avanti l’Empoli – grande salvataggio di Ballo-Touré su Haas al 35′ – ma soprattutto si registrano gli infortuni di Saelemaekers e Calabria. In chiusura di tempo un paio di iniziative di De Ketelaere e Leão non producono gli effetti sperati.

I padroni di casa partono forte nella ripresa con un destro potente di Marin, che sfiora la porta di Tătăruşanu, e un sinistro dal limite di Stojanović. Il Milan risponde al 57′ con una traversa su punizione di Giroud, mentre al 63′ un altro calcio piazzato rossonero – stavolta di Tonali – chiama Vicario a un gran riflesso dopo la deviazione di Luperto. Il finale si accende dopo un altro infortunio in casa rossonera, quello di Kjær: al 74′ prima Tătăruşanu ipnotizza in 1-contro-1 Bajrami, poi sul capovolgimento di fronte il neo entrato Díaz va vicino allo specchio della porta. Gli sforzi rossoneri vengono premiati al 79′, quando Leão serve centralmente un altro subentrato, Ante Rebić, che batte Vicario nell’area piccola. I padroni di casa cercano il pari, lo sfiorano all’88’ con Bajrami e lo trovano al 92′ sempre con il centrocampista albanese, a segno su punizione. Ma il Milan non molla mai. 94′, sponda di Krunić per l’inserimento vincente di Ballo-Touré che fa esplodere di gioia i tifosi rossoneri nel settore ospiti. 97′, contropiede fulmineo di Leão che supera Vicario in uscita con un pallonetto preciso. E finisce 3-1 per noi.

IL TABELLINO

EMPOLI-MILAN 1-3

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanović, De Winter, Luperto, Parisi; Haas (38’st Cambiaghi), Grassi (47′ Marin), Henderson (13’st Bandinelli); Pjaca (13’st Bajrami); Satriano (38’st Destro), Lammers. A disp.: Perisan, Ujkani; Cacace, Ebuehi, Guarino, Walukiewicz; Baldanzi, Degli Innocenti, Fazzini; Ekong. All.: Zanetti.

MILAN (4-2-3-1): Tătăruşanu; Calabria (39′ Kalulu), Kjær (28’st Dest), Tomori, Ballo-Touré; Bennacer, Tonali; Saelemaekers (33′ Krunić), De Ketelaere (28’st Díaz), Leão; Giroud (28’st Rebić). A disp.: Jungdal, Mirante; Gabbia, Thiaw; Adli, Bakayoko, Pobega, Vranckx; Lazetić. All.: Pioli.

Arbitro: Aureliano di Bologna.
Gol: 34’st Rebić (M), 47’st Bajrami (E), 49’st Ballo-Touré (M), 52’st Leão (M).
Ammoniti: 24′ Kjær (M), 26′ Haas (E), 11’st De Winter (E), 16’st Luperto (E), 35’st Zanetti (E), 46’st Bennacer (M).

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Recent News

Editor's Pick