Volley, Europei Maschili 2021, domani c’è la Slovenia, Galassi: “Sarà una gara difficile”

 Volley, Europei Maschili 2021, domani c’è la Slovenia, Galassi: “Sarà una gara difficile”


Seconda giornata di riposo della prima fase per il gruppo azzurro arrivato alla vigilia delle ultime due partite, probabilmente le più difficili dal punto di vista tecnico, con un bottino di tre vittorie in altrettanti incontri disputati. La classifica vede, al momento, la formazione di Ferdinando De Giorgi al primo posto, ma le gare di domani con la Slovenia (ore 15.45 diretta TV Rai Due e DAZN) e quella di giovedì 9 contro la Repubblica Ceca (ore 19 diretta Rai Sport + HD e DAZN) decreteranno la classifica finale e dunque i primi verdetti di questa rassegna continentale.

Messo in luce le capacità di un gruppo

Fino ad ora la formazione tricolore ha giocato una buona pallavolo dimostrando tutto il proprio valore grazie a prestazioni che hanno messo in luce le capacità di un gruppo che conta ben otto esordienti nella rassegna continentale.  Alla vigilia dei match contro Slovenia e Repubblica Ceca ha parlato il centrale azzurro Gianluca Galassi: “Le nostre sensazioni al momento sono positive; abbiamo disputato tre ottime partite (affrontate Bielorussia, Montenegro e Bulgaria, ndr) ottenendo altrettante importantissime vittorie, soprattutto l’ultima con la Bulgaria che è una squadra con giocatori forti e di caratura internazionale; siamo davvero molto soddisfatti del nostro avvio e principalmente per come abbiamo approcciato alla gara di ieri, ma ora è già tempo di pensare ai prossimi impegni che saranno poi quelli decisivi per il proseguo del nostro torneo”.

Il centrale poi continua

“Domani ci attende una gara davvero molto difficile; a mio avviso la Slovenia ha qualcosa in più della Bulgaria quindi probabilmente sarà necessario giocare ancora meglio di ieri e non dovremo mollare nessun pallone, ma onestamente sono fiducioso nel nostro lavoro e sono certo che continuando ad allenarci in questo modo e con questa concentrazione ci potremo togliere delle soddisfazioni lungo il nostro cammino. Poi la nostra prima fase si concluderà con la sfida contro la Repubblica Ceca, altra gara non semplice soprattutto per le condizioni ambientali. Abbiamo visto un paio di partite e abbiamo potuto notare come il pubblico è un elemento decisivo qui; i supporters saranno tutti per loro è ovvio, ma noi cercheremo di fare del nostro meglio come sempre”.

Galassi infine conclude

“Credo che sono proprio questo tipo di partite quelle che ci permetteranno di crescere e migliorare come gruppo. A mio avviso un calendario di questo tipo, che presenta difficoltà che vanno aumentando progressivamente ci consente di prendere confidenza con questa situazione nuova in modo graduale prendendo ritmo man mano. Il mio augurio è che le nostre prestazioni continuino a migliorare giorno dopo giorno per poter qualificarci alla fase successiva con l’obiettivo di andare il più lontano possibile. Qui tutti hanno fame di vincere e di farsi notare; credo che questo possa rappresentare un fattore determinante”.

Pool B (Ostrava, Repubblica Ceca)

3/9: Italia-Bielorussia 3-0 (25-18, 25-12, 25-15); Montenegro-Bulgaria: 0-3 (22- 25, 17-25, 25-27), Repubblica Ceca-Slovenia 3-1 (26-24, 25-18, 14-25, 25-19)
4/9: Montenegro-Slovenia 0-3 (17-25, 16-25, 16-25); Bielorussia-Repubblica Ceca 3-1 (25-20, 19-25, 25-21, 25-19)
5/9: Repubblica Ceca-Bulgaria: 2-3 (10-25, 25- 23, 25-18, 24-26, 11-15), Italia-Montenegro 3-0 (25-17, 25-20, 26-24)
6/9: Italia-Bulgaria: 3-1 (25-19, 25-18, 17-25, 25-12); Slovenia-Bielorussia: 3-0 (25-20, 25-20, 25-15)
7/9: ore 16 Slovenia-Bulgaria, ore 19 Montenegro-Repubblica Ceca
8/9: ore 15.45 Italia-Slovenia, ore 19 Bielorussia-Montenegro
9/9: ore 16 Bulgaria-Bielorussia, ore 19 Repubblica Ceca-Italia

Classifica: Italia 3v 9p, Slovenia 2v 6p, Bulgaria 2v 5p, Repubblica Ceca 1v 4p, Bielorussia 1v 3 p, Montenegro 0.

La Formula

Fase a gironi
I Campionati Europei vedranno scendere in campo 24 nazionali; le squadre sono state divise in quattro pool. Nella prima fase verrà adottata la formula del round robin: ogni formazione disputerà 5 partite per un totale di 60 incontri.  In campo dal 1 al 9 settembre

Fase a eliminazione diretta
Le prime quattro squadre di ogni girone si qualificheranno per gli ottavi di finale mentre le ultime due saranno eliminate. Si proseguirà con quarti, semifinali e finali. Il gruppo B dell’Italia è accoppiato con quello D di Tallin, mentre quello A di Cracovia con il C in programma a Tampere. Dopo la fase a gironi Danzica (Polonia) ospiterà quattro ottavi e due quarti di finale, mentre le semifinali e le gare che assegneranno le medaglie si giocheranno a Katowice (Polonia). Ad Ostrava (Repubblica Ceca) si disputeranno quattro ottavi e due quarti di finale.

Gli incroci per gli ottavi di finale
Ottavi di finale a Danzica (11 e 12 settembre): A1-C4, C2-A3, C1-A4, A2-C3.
Ottavi di finale a Ostrava (12 e 13 settembre): B1-D4, D2-B3, D1-B4, B2-D3.

Quarti di finale
Si affronteranno le formazioni vincitrici degli ottavi di finale nelle stesse sedi di gioco.
Danzica: 14 settembre
Ostrava: 15 settembre

Semifinali e Finali
Katowice
Semifinali: 18 settembre
Finali: 19 settembre


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *