Un nuovo record per Max Biaggi

 Un nuovo record per Max Biaggi


Ciao ragazzi,
in questo difficile momento, spero stiate tutti bene! Me lo auguro con tutto il cuore.
Come sapete in questi giorni, con l’avveniristica moto elettrica Voxan, ho attaccato alcuni record di velocità e volevo condividere con voi alcune riflessioni.
Le sensazioni che ho vissuto sono state un po’ diverse, da quelle che mi hanno accompagnato per gran parte della mia vita.
L’assenza dei classici rumori, la presenza di un motore elettrico, dall’erogazione completamente diversa rispetto ad un motore termico e la mancanza della competizione con gli altri piloti, hanno rappresentato le differenze più facilmente percepibili. Ma la vera novità è stata l’elevata velocità a cui mi sono avvicinato.

Sfida nuova

Io non ho mai toccato i 400 km/h e credetemi intorno a queste velocità cambia completamente la prospettiva dello spazio che ci circonda. Diventano determinanti gli effetti aerodinamici, l’aria è un muro praticamente impenetrabile e cominci a combattere con delle forze fino a quel momento poco note. Rimanere aggrappato alla moto, mentre cerchi di raggiungere velocità per me inimmaginabili, è stata una sfida nuova per me.
C’è da dire che anche se il challenge è stato completamente diverso, la voglia di superare un determinato obiettivo, ha alimentato ancora una volta la mia profonda passione per le moto. Anche l’approccio è stato molto simile, a quello che mi ha permesso di competere per tanti anni. Infatti è stata determinante l’attenzione per il più piccolo dettaglio ed ogni volta che ho allacciato il casco, ho cercato di migliorare la mia prestazione. Tutto è stato predisposto per visualizzare sul dashboard quel numero magico: 4….km/h!
Alla fine, quando raggiungi l’obiettivo hai una soddisfazione enorme, ma non smetti mai di pensare a cosa potrà esserci dopo!
Ragazzi sono curioso di sapere come vivete la velocità e tutte le sensazioni ad essa legate. Per alcuni diventa un qualcosa da cui si dipende, altri la temono, ma credo che tutti possiamo essere d’accordo sul fatto che la scarica di adrenalina che ne deriva, è qualcosa che ognuno di noi, almeno una volta nella vita, dovrebbe in piena sicurezza poter provare.
max biaggi

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *