MotoGp, Montmelò 2020: la pagella del Dicos

 MotoGp, Montmelò 2020: la pagella del Dicos


FABIO QUARTARARO 9,5: Secondo in griglia, primo alla bandiera a scacchi, leader nel mondiale. Un fine settimana quasi perfetto per il francese che porta a 3 i successi stagionali. Per essere un osso duro per tutti dovrà acquisire la costanza dei risultati. Quasi perfetto!

 

JOAN MIR 8,5: Lo spagnolo anche questa volta è autore di una incredibile rimonta. Supera Morbidelli con un sorpasso da manuale. Addirittura riesce ad arrivare a meno di un secondo dal vincitore. Negli ultimi cinque appuntamenti è il pilota che ha fatto maggior punti. Se la Suzuki riuscirà a migliorare nella gestione del giro singolo e, soprattutto, se acquisterà consapevolezza nei propri mezzi, a mio avviso, sarà lui il favorito al successo finale. Bravo!

 

ALEX RINS 7,5: Fa suo l’ultimo gradino del podio, anche lui dopo una bella rimonta. Un risultato che fa tanto morale anche se ancora una volta le ha prese dal teammate. Benino!

 

FRANCO MORBIDELLI 5,5: La pole position e i primi giri in testa hanno illuso non poco noi appassionati italiani. Purtroppo nelle ultime 10 tornate deve cedere non solo lo scettro della gara ma anche i gradini del podio. Un risultato che brucia anche perché a vincere è chi cavalca la sua stessa M1. Rimandato!

 

JACK MILLER 5,5: Una gara anonima, poco saporita. La sua, certo, è la prima Ducati al traguardo, ma dall’australiano mi aspetto un’azione più incisiva. Sveglia!

 

FRANCESCO BAGNAIA 5,5: Male in qualifica, meglio in gara. Nel complesso, però, nulla di eclatante. Tiepidino!

 

MAVERICK VINALES 4,5: Da trionfatore a grande sconfitto. Il tutto in soli 7 giorni. Una stranezza che, sinceramente non mi sorprende. Non tanto per le doti del pilota, quanto per la combinazione di fattori quali le gomme, l’audience che cala e…Insomma il Wrestling!

 

VALENTINO ROSSI 4: Mister 9 volte termina la sua gara nella ghiaia mentre era secondo, all’inseguimento del Diablo. La scivolata di Montmelò, credo, metta una pietra tombale sulle sue ambizioni mondiali. Il decimo per il dottore continua ad essere una chimera. Mannaggia mannaggia!

 

YAMAHA: Primeggia anche con la versione privata.

 

SUZUKI: Una gran bella moto.

 

DUCATI: C’era una volta una gran bella moto…

 

HONDA: Anonima.

 

KTM: Involuta.

 

APRILIA: Mercoledì alle ore 21:10 su Rai 3…

Fonte foto: pagina MotoGp Facebook

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *