Gara 2 Sbk, Jerez: successo di Redding

 Gara 2 Sbk, Jerez: successo di Redding


Il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike torna in azione con il Round Pirelli di Spagna e vede ancora il successo di Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati). Per il britannico si tratta della seconda vittoria nel WorldSBK e del sesto podio di fila nella stagione che lo vede all’esordio. Alle sue spalle il compagno di squadra Chaz Davies. Si tratta della prima doppietta Ducati dal 2012.

Nei primi giri è lotta a sei. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) scatta dalla pole ma viene superato da Redding alla curva 1 nel corso del secondo giro. Il turco Toprak Razgatlioglu (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team) parte decimo ma arriva presto tra i primi cinque.

Redding porta a due secondi il suo vantaggio su Rea. Il nordirlandese viene sorpassato anche da Davies. Il gallese e Razgatlioglu si mettono dietro Rea prima del sorpasso deciso effettuato da Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) che però finisce largo alla curva 6 e permette a Rea di riportarsi in terza posizione.

Razgatlioglu risupera Rea mentre Davies è secondo alle spalle del compagno di box in Ducati Redding. Davies riduce le distanze ma Redding allunga ancora andando a prendersi la sua seconda vittoria nel WorldSBK.

Razgatlioglu sale sul podio al Circuito de Jerez – Angel Nieto dopo il problema di cui è stato vittima nella Tissot Superpole Race; Rea e Lowes lottano con Michael Ruben Rinaldi (Team GOELEVEN) che supera Lowes alla curva 5 prima di andare a caccia di Rea che sorpassa con una grande staccata al 13° giro alla curva 13. Rinaldi eguaglia così il miglior risultato in carriera conquistato nel WorldSBK proprio l’anno scorso a Jerez.

Lowes e Rea chiudono al quinto e sesto posto davanti a Michael van der Mark (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team), staccato di oltre un secondo dal campione del mondo. A più di quattro secondi troviamo Alvaro Bautista (Team HRC), ottavo e miglior pilota Honda. Altra grande prestazione per Marco Melandri (Barni Racing Team) che recupera dieci posizioni ed è nono.

Decimo lo statunitense Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team). Dietro di lui la migliore delle BMW, quella di Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team)Leon Haslam (Team HRC) è 12° a circa 10 secondi dal suo compagno di squadra in Honda.

Xavi Fores (Kawasaki Puccetti Racing) termina la sua gara in 13^ posizione davanti a Sandro Cortese (OUTDO Kawasaki TPR) e Leandro ‘Tati’ Mercado (Motocorsa Racing) che chiude la zona punti di Gara 2.

Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha) si trovava nel gruppo di testa quando è finito a terra alla curva 13 nel corso del sesto giro. Il francese è giunto all’arrivo in 17^ posizione dietro a Federico Caricasulo (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team).

Christophe Ponsson (Nuova M2 Racing) è caduto mentre Takumi Takahashi (MIE Racing Althea Honda Team) è finito a terra alla curva 5 del sesto giro. Non hanno terminato la loro gara neanche Eugene Laverty (BMW Motorrad WorldSBK Team) e Sylvain Barrier (Brixx Performance).

Redding è il primo debuttante britannico nel WorldSBK a conquistare sei podi di fila mentre la doppietta Ducati mancava da Gara 1 di Assen 2012 dove Sylvain Guintoli vinse la prima gara della sua carriera, Davide Giugliano conquistò il suo primo podio e l’allora campione del mondo Carlos Checa arrivò terzo. Jonathan Rea non arrivava così indietro da Gara 1 del 2014 a Laguna Seca. In quell’occasione fu sesto.

L’arrivo

  1. Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati)
  2. Chaz Davies (ARUBA.IT Racing – Ducati) +3.082
  3. Toprak Razgatlioglu (PATA YAMAHA WorldSBK Official Team) +5.472
  4. Michael Ruben Rinaldi (Team GOELEVEN) +8.709
  5. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +10.772
  6. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +12.501       Fonte: worldsbk.com

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *