WSSP: Locatelli domina al debutto in Australia

 WSSP: Locatelli domina al debutto in Australia


Il Campionato del Mondo FIM Supersport prende il via a Phillip Island con il successo di Andrea Locatelli (BARDAHL Evan Bros. WorldSSP Team). La gara del WorldSSP si disputa sulla distanza di 16 giri e prevede un pit stop obbligatorio con la durata massima della gomma prevista in 10 tornate.

La cronaca

Locatelli scatta dalla pole position davanti al campione del mondo Randy Krummenacher (MV Agusta Reparto Corse) e a Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing). Krummenacher parte male e cade nelle prime curve: la sua lotta per la difesa del titolo iridato scatta nel peggiore dei modi. Mahias supera Locatelli alla curva 1 ma l’italiano lo sorpassa di nuovo a quella successiva.
Una volta tornato in testa Locatelli mette tra sé e gli altri un margine di sei secondi. Raffaele De Rosa (MV Agusta Reparto Corse) chiude alle sue spalle per una doppietta tutta italiana che mancava da Misano 2018.
De Rosa è uno dei primi a rientrare ai box quando al settimo giro effettua il pit stop insieme all’ungherese Peter Sebestyen (OXXO Yamaha Team Toth) e alla coppia di Yamaha GMT94 formata da Jules Cluzel e Corentin Perolari. Locatelli rientra dopo mentre l’ultimo a farlo è Jaimie van Sikkelerus (MPM Routz Racing Team).
Jules Cluzel chiude terzo dopo la penalità per non aver rispettato il tempo minimo del pit stop durante la sua fermata ai box ma riesce comunque a precedere di cinque secondi il compagno di squadra Corentin Perolari, quarto alla bandiera a scacchi.
L’estone Hannes Soomer (Kallio Racing) è sesto anche dopo una penalità di tre secondi e mezzo che però non lo porta a perdere posizioni. Anche Steven Odendaal (EAB Ten Kate Racing) viene penalizzato per lo stesso motivo. Il suo compagno di squadra, lo spagnolo Isaac Viñales, chiude al decimo posto.
Manuel Gonzalez (Kawasaki ParkinGO Team) arriva al traguardo in ottava posizione davanti a Federico Fuligni (MV Agusta Reparto Corse), nono. Can Öncü (Turkish Racing Team) conclude alle spalle di Viñales in 11^ posizione e precede Danny Webb (WRP Wepol Racing).
Patrick Hobelsberger (Dynavolt Honda),13°, è la migliore delle Honda e arriva davanti all’ungherese Sebestyen e ad Andy Verdoïa (bLU cRU WorldSSP by MS Racing) che chiudono la zona punti.

Il 2020 del campione del mondo Krummenacher parte nel peggiore dei modi

Al via si muove prima dello spegnimento del semaforo, si ferma e poi riparte ma cade alla curva 1 nel corso del primo giro. Finiscono fuori anche Hikari Okubo (Dynavolt Honda), Philipp Oettl (Kawasaki Puccetti Racing) e Christoffer Bergman (Wojcik Racing Team). Oettl lotta con il gruppo di testa prima di uscire di scena al settimo giro.

L’arrivo

1.)  Andrea Locatelli (BARDAHL Evan Bros. WorldSSP Team)
2.)  Raffaele De Rosa (MV Agusta Reparto Corse) +5.817
3.)  Jules Cluzel (GMT94 Yamaha) +6.780
4.)  Corentin Perolari (GMT94 Yamaha) +11.372
5.)  Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) +11.423
6.)  Hannes Soomer (Kallio Racing) +15.520
Fonte: worldsbk.com

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *