Moto2, GP d’Australia, gara in ombra per Bastianini e Locatelli

 Moto2, GP d’Australia, gara in ombra per Bastianini e Locatelli


Secondo appuntamento del trittico extraeuropeo sul Circuito di Phillip Island, in Australia. Un Gran Premio non semplice per Italtrans Racing Team, che ha dovuto fare i conti sia con il meteo instabile, che con il forte vento, che hanno influito le performance dei due portacolori.

Gara purtroppo condizionata da una brutta caduta nel warm up per Enea Bastianini, a terra dopo pochi giri a causa di acqua sull’asfalto. Scattato dalla sesta fila in griglia con il 18° tempo registrato in una Q2 influenzata sempre da una scivolata nelle FP3, purtroppo il Besta non è riuscito a ritrovare il feeling e il giusto passo per scalare la classifica. La 18° posizione finale non valorizza a pieno le capacità e il talento del riminese.

Performance in chiaro scuro anche per Andrea Locatelli, anche lui in difficoltà sul difficile tracciato australiano sin dalle prove libere. Partito dall’ottava fila in 22° posizione, il bergamasco non è riuscito a trovare la velocità per entrare nella zona punti, concludendo alle spalle del compagno di squadra al 18° posto.
Consapevole delle ottime potenzialità, il team si sposta fiducioso in Malesia, sul Circuito di Sepang, per l’ultimo appuntamento del trittico extraeuropeo.

ENEA BASTIANINI  17°

“È stata una gara difficile. Il fine settimana non è stato semplice perché non sono riuscito a trovare il giusto feeling e oltre alla caduta nelle FP3 ho preso una brutta botta anche questa mattina nel warm up. Non ero in forma e l’obiettivo di oggi era riuscire a concludere. Ora resettiamo e ci spostiamo in Malesia”.

ANDREA LOCATELLI  18°

“Gara molto dura, in cui non siamo riusciti a essere veloci. Ci sono stati diversi problemi e abbiamo fatto quello che potevamo in un weekend che si è dimostrato abbastanza complicato. Ora cerchiamo di lavorare in visione della Malesia”.

GIOVANNI SANDI, DIRETTORE TECNICO

“Purtroppo la gara di Enea era già finita nel warm up, dopo poche curve, quando è caduto per dell’acqua. Questa si è aggiunta a quella delle FP3 e così ha perso completamente il feeling, compromettendo la gara. Non ha guidato come è in grado di fare, ma sono certo che questo è un episodio unico e la prossima settimana in Malesia saprà tirare fuori la grinta necessaria per fare bene”.

FRANCO BRUGNARA, CAPOTECNICO

“Weekend negativo. Lasciamo l’Australia pensando già alla prossima gara in Malesia, dove sarà importante fare un buon risultato. Ci impegneremo al massimo per mettere a disposizione dei piloti delle moto perfette e portare a casa il risultato che meritiamo”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *