MotoGp, Australia: preview Ducati

 MotoGp, Australia: preview Ducati


A meno di una settimana dal Gran Premio del Giappone, che si è corso domenica scorsa a Motegi, prosegue senza sosta il Campionato Mondiale MotoGP, con un altro appuntamento classico del calendario sul circuito di Phillip Island, teatro del diciassettesimo round della stagione, il Gran Premio d’Australia.

Pronti a far bene

Il Ducati Team, dopo il podio di Andrea Dovizioso in Giappone, terzo e al suo centesimo podio in carriera, e il nono posto di Danilo Petrucci, è ora pronto per affrontare la seconda delle tre gare consecutive fuori Europa. Sul circuito di Phillip Island, situato circa 140 chilometri a sud di Melbourne, il Ducati Team ha ottenuto quattro vittorie, tutte consecutive, con Casey Stoner tra il 2007 e il 2010. Andrea Dovizioso ha vinto su questa pista nel 2004 in 125cc, ma conta anche due terzi posti nella classe regina, uno nel 2011 e un altro nel 2018, quest’ultimo con la Ducati. Il miglior risultato di Petrucci a Phillip Island è la nona posizione del 2016 con la Desmosedici GP del Pramac Racing.

Andrea Dovizioso (# 04 Ducati Team) – 2 ° (231 punti)

“Sulla carta Phillip Island è il circuito più impegnativo per noi dei tre su cui si corrono questi GP extra-europei di fine stagione, ma è anche vero che l’anno scorso qui sono arrivato terzo, ed è questo il riferimento che dobbiamo seguire. Il freddo e la pioggia sono spesso protagonisti in questa gara, e quindi può succedere di tutto. Anche se a Motegi ho guadagnato alcuni punti sui miei diretti inseguitori non posso rilassarmi se voglio mantenere la seconda posizione in classifica, e in ogni caso sono determinato ad ottenere un buon risultato in Australia”.

Danilo Petrucci (#9 Ducati Team) – 5º (169 punti)

“Phillip Island è un circuito speciale che richiede uno stile di guida molto particolare. Nelle ultime due gare abbiamo avuto qualche problema con la temperatura delle gomme, ma in Australia credo che le cose andranno diversamente. Non sono lontano dalla terza posizione in classifica,  che resta il mio obiettivo e che penso che sia possibile raggiungere. Ovviamente non posso essere soddisfatto del mio risultato in Giappone e voglio migliorarlo qui a Phillip Island perché è un circuito che mi piace. È una buona opportunità per me per fare un passo avanti. “

Il GP d’Australia inizierà ufficialmente venerdì 25 ottobre con le prime prove libere alle 10:50 ora locale (l’1:50 in Italia) mentre la gara si svolgerà domenica 27 alle 15:00 in Australia (le 5:00 in Italia).

Informazioni sul circuito

Paese: Australia
Nome: Phillip Island Circuit
Giro veloce in gara: Márquez (Honda), 1:28.108 (181.7 km/h) – 2013
Record del circuito: Lorenzo (Yamaha), 1:27.899 (182.1 km/h) – 2013
Velocità massima: Dovizioso (Ducati), 348.0 km/h – 2015
Lunghezza della pista: 4.4 km
Durata della gara: 27 giri (120.1 km)
Curve: 12 (7 a sinistra, 5 a destra)

Ristultati 2018

Podio: 1º Viñales (Yamaha); 2º Iannone (Suzuki), 3º Dovizioso (Ducati)
Pole Position: Márquez (Honda), 1:29.199 (179.5 km/h)
Giro veloce: Viñales (Yamaha), 1:29.632 (178.6 km/h)

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Alfredo Di Costanzo

Alfredo Di Costanzo

http://www.iltabloid.it

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *