Dopo dieci giorni dagli ultimi test collettivi del Mondiale SBK sul circuito di Portimão, in cui hanno preso parte tutte le squadre e i piloti del campionato, le porte del circuito portoghese si apriranno nuovamente questo weekend per lo svolgimento del decimo round della stagione. Entrambi i piloti del team Aruba.it Racing – Ducati, Álvaro Bautista e Chaz Davies, hanno approfittato dei due giorni di test svolti ad agosto per preparare al meglio il rush finale della stagione, che li vedrà impegnati in quattro round (Portogallo, Francia, Argentina e Qatar) nei prossimi due mesi.

Dopo essere stato al comando della classifica per la prima parte della stagione, il pilota spagnolo adesso si trova costretto ad inseguire il suo rivale della Kawasaki, Jonathan Rea, nella lotta per il titolo. Anche se ci sono 81 punti di svantaggio su Rea, con ancora quattro round da disputare (e un totale di 248 punti a disposizione) tutto può succedere. Bautista e il Team Aruba.it Racing – Ducati faranno il massimo per rendere la vita difficile al rivale nordirlandese. Álvaro non ha mai corso sull’impegnativo tracciato dell’Algarve, ma avendo già partecipato a due sessioni di test non sarà del tutto inedito per lui.

Il compagno di squadra Chaz Davies, che nel corso del weekend californiano ha conquistato il primo successo stagionale in sella alla sua Panigale V4 R, è pronto a confermare i progressi anche su questo tracciato che rimane uno dei pochi dove non ha ancora vinto. Il pilota gallese infatti è sceso in pista undici volte, ottenendo come migliori risultati un secondo posto nel 2017 e due terzi nel 2014 e 2015.

Il Mondiale SBK torna in azione quindi su una pista dove, delle 20 gare disputate finora, sono risultati vittoriosi piloti Ducati per ben 4 volte, l’ultima delle quali nel 2011 con Carlos Checa (Ducati 1098R). In soltanto un’occasione (2008 con Troy Bayliss) Ducati ha ottenuto la doppia vittoria.

Il team Aruba.it Racing – Ducati sarà in pista venerdì alle 10:30 ora locale (11:30 CET) per la prima sessione di prove libere, mentre il programma del weekend vedrà lo svolgimento di Gara 1 alle ore 14:00 (15:00 CET) del sabato, la Superpole Race alle 11:00 (12:00 CET) della domenica, seguita da Gara 2 alle ore 14:00 (15:00 CET).

Álvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati #19) – 2° (352 punti)
“I due giorni di test che abbiamo fatto qui la scorsa settimana sono stati molto positivi, anche se il secondo giorno ho preferito non affaticare troppo la spalla in quanto era la prima volta che salivo in moto dopo l’infortunio di Laguna Seca. Ho avuto alcuni giorni in più per recuperare, ma durante questo weekend dobbiamo cambiare approccio cercando di salvaguardare la spalla nella giornata di venerdì per essere in grado di affrontare le gare nelle migliori condizioni possibili. Fortunatamente, i due test effettuati su questo tracciato da gennaio ad oggi saranno di grande aiuto, abbiamo alcuni riferimenti, conosco meglio la pista e di conseguenza sarà tutto più facile.”

Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati #7) – 7° (184 punti)
“Dopo la pausa estiva e dopo circa due mesi dalla mia ultima vittoria, so che non sarà una gara semplice qui a Portimão, ma i progressi fatti a Laguna Seca e l’ottimo lavoro svolto durante gli ultimi test, mi rendono molto fiducioso. Rispetto alla prima parte di stagione il mio feeling con la moto è migliorato, ho un buon passo e non vedo l’ora di iniziare il weekend. Considerando i risultati del passato, questo tracciato non è molto favorevole per me ma penso che la Panigale V4 R si adatti meglio su questa pista rispetto al V2. Portimão con i suoi saliscendi rimane uno dei circuiti più impegnativi del campionato però sono ottimista.”

Il Circuito di Portimão
Nei primi anni del Mondiale SBK il campionato ha visitato il Portogallo in due occasioni con quattro gare disputate sulla pista dell’Estoril, nelle stagioni 1988 e 1993. La serie è tornata nel paese dell’Europa occidentale nel 2008 sul nuovo circuito internazionale dell’Algarve, uno spettacolare impianto moderno con una capacità di 100.000 spettatori, vicino a Portimão sull’Oceano Atlantico. Diversi piloti portoghesi hanno gareggiato nel Mondiale nel corso degli anni, il più riuscito dei quali è stato Alex Vieira, l’unico portoghese ad aver vinto una gara SBK, all’Osterreichring nel 1989.

Record del Circuito: Laverty (Aprilia), 1’40.705 (164,15 km/h) – 2018
Giro più veloce: Rea (Kawasaki), 1’42.304 (161,59 km/h) – 2018
Lunghezza pista: 4,592 km
Lunghezza gara: 2 x 20 giri (91,840 km), 1 x 10 giri (45,920 km)
Curve: 15 (6 a sinistra, 9 a destra)

Risultati 2018
Gara 1: 1. Rea (Kawasaki); 2. Melandri (Ducati); 3. Van der Mark (Yamaha)
Gara 2: 1. Rea (Kawasaki); 2. Van der Mark (Yamaha); 3. Melandri (Ducati)

Álvaro Bautista
Moto: Ducati Panigale V4 R
Numero di gara: 19
Età: 34 (nato il 21 novembre 1984 a Talavera de la Reina, Spagna)
Gare SBK: 24
Prima gara SBK: 2019 Phillip Island
Vittorie: 14
Prima vittoria: 2019 Phillip Island
Pole: 3
Prima Pole: 2019 Buriram
Giri più veloci: 13
Titoli Mondiali: 1 (2006 125cc)

Chaz Davies
Moto: Ducati Panigale V4 R
Numero di gara: 7
Età: 32 (nato il 10 febbraio 1987 a Knighton, Gran Bretagna)
Gare SBK: 201
Prima gara SBK: 2012 Imola
Vittorie: 30
Prima vittoria: 2012 Nürburgring
Pole: 7
Prima Pole: 2015 Laguna Seca
Giri più veloci: 31
Titoli Mondiali: 1 (2011 Supersport)