WorldSPP 300, week end sfortunato per la Scuderia Maranga Racing a Donington

 WorldSPP 300, week end sfortunato per la Scuderia Maranga Racing a Donington


Si conclude con il 20º posto di Mika Perez e con il ritiro di Borja Sanchez il weekend della Scuderia Maranga Racing sul circuito di Donington Park, sesto appuntamento del campionato mondiale Supersport 300.

La gara di Mika Perez è stata condizionata da una penalità inflitta allo spagnolo dalla direzione gara a causa di un contatto in partenza. Sfortunato l’altro pilota della scuderia Maranga Racing Borja Sanchez, costretto al ritiro dopo una caduta durante il primo giro di gara.

Superpole

Le Qualifiche sono state disturbate dal meteo estremamente variabile con i due gruppi che hanno disputato la Superpole in condizioni leggermente differenti, con l’asfalto che fra un turno e l’altro andava asciugandosi.

Il più bravo a sfruttare questa situazione è stato Mika Perez che con 1’53.246 ha conquistato la quarta posizione sulla griglia di partenza. Sanchez ha avuto qualche difficoltà in più e con 1’55.897 si è piazzato 20º.

Gara

Allo start della gara Perez si è trovato la strada libera per l’esclusione dei primi due piloti sulla griglia di partenza ma è stato tradito da un eccesso di foga. Subito dopo la partenza è venuto a contatto con un altro pilota che é finito a terra, la direzione gara ha deciso così di infliggere a Perez un ride through che lo ha fatto precipitare in 27ª posizione. A causa dei danni riportati alla moto la rimonta del n.8 è stata ancora più complicata, ma anche grazie alle numerose cadute è risalito fino alla 20ª posizione. È andata peggio a Borja Sanchez che non ha concluso neanche il primo giro, colpito alla curva 10 da un altro pilota che ne ha innescato la caduta.

Adesso il mondiale Supersport 300 vivrà un lungo periodo di vacanza e tornerà in pista dal 6 all’8 settembre in Portogallo sul circuito di Portimao.

Mika Perez, P20

La prima cosa che ho fatto è stata andare a scusarmi con Dorren e con tutta la sua squadra. È stata una manovra istintiva, non c’era assolutamente l’intenzione di tagliare la strada a qualcuno, stavo solo seguendo il percorso del pilota davanti a me. Devo scusarmi anche con la squadra perché c’erano tutte le possibilità per fare un buon risultato.

Borja Sanchez, NC

Ancora una volta mi sono ritrovato in terra senza sapere perché non so qual è stato il pilota che mi ha colpito ma eravamo solo al primo giro e rovinare il weekend in questo modo è davvero brutto.

Alberto Marangoni, Team Principal

Perez ha fatto certamente una manovra azzardata tagliando la pista da sinistra a destra quando era davanti a tutto il gruppo. Certamente nel suo gesto non c’era cattiveria ma ogni azione in pista comporta delle conseguenze. Questo ha condizionato la sua gara per due motivi: in primis ovviamente la penalità, poi perché si è danneggiato lo scarico della moto che quindi non era più performante. È un peccato perché viste anche le tante cadute dei piloti del gruppo di testa sicuramente c’era la possibilità di fare un podio. Sanchez è sempre più sfortunato e anche questa volta è finito a terra non per colpa sua.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Загрузка...


Avatar

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *