Trasferta siciliana per il Latina Anzio Pallanuoto. Sabato la vasca calda di Catania, attende i boys di Mirarchi. I Muri antichi navigano in cattive acque e la classifica è avara nei loro confronti. La squadra risponde bene soprattutto tra le mura amiche e cercherà a denti stretti di far bene. Via via che trascorrono le giornate agonistiche trascorsi, per tutti diventa sempre più importante aggiungere punti alla propria classifica. Lo è certamente per la Latina pallanuoto in chiave playoff, ma lo è altrettanto certamente per i Muri Antichi in chiave playout. Sarà necessaria una partita gagliarda giocata con raziocinio, ancor meglio se giocata con veemenza e convinzione sin dalle prime battute. Lasciare aperto il risultato fino alla fine espone difatti a grandi rischi, soprattutto contro una compagine, quale quella catanese, che ha nella grinta e nel proprio ariete, il croato Gluhaic (29 reti all’attivo fino ad ora),  le proprie armi migliori. Ancora vivo il ricordo della gara di andata del 12 gennaio quando ad inizio quarto tempo i Muri antichi si erano portati a -1 dal possibile pareggio. Poi i pontini riuscirono a staccare gli avversari e la partita finì con un rotondo 12-6. Ma questo è bene lasciarlo nel libro dei ricordi. Sabato la gara sarà tutta da giocare. Mirarchi potrà disporre dell’intera rosa, e tutti sono vogliosi di uscire dalla “Nesima” di Catania con un risultato positivo. Appuntamento dunque per sabato 6 aprile ore 14,45 piscina Nesima di Catania: Polisportiva Muri antichi Catania – Latina pallanuoto

IL COMMENTO DEL COACH MAURIZIO MIRARCHI

Arriviamo a questa partita con la convinzione di poter fare bene, infatti dopo la prestazione convincente di sabato scorso abbiamo lavorato bene in settimana. Anche contro i Muri Antichi dobbiamo, quindi, mantenere il nostro standard di gioco e di attenzione, mettendo sempre il massimo impegno senza guardare l’avversario che abbiamo di fronte.

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DAMIANI

Importante e delicata trasferta Siciliana contro i Muri Antichi, come spesso accade nella pallanuoto, vince chi sbaglia meno, questo dovrà essere il nostro ” mantra ” da Sabato fino al termine del Campionato.

Abbiamo bisogno di punti, persi in casa, dobbiamo recuperarli in trasferta pertanto, l’imperativo e’ vincere a Catania per prepararci al big match con il Salerno il Sabato successivo in casa. Queste due partite possono tracciare il destino della nostra stagione. Iniziamo da Sabato a Catania, testa e cuore, portiamo a casa i tre punti. Io ci credo!”