Seconda e terza fila per le Ferrari





Sebastian Vettel e Charles Leclerc scatteranno dalla seconda e dalla terza fila nel Gran Premio d’Australia che prenderà il via domani alle 16.10 locali (6.10 CET). I due piloti della Scuderia sono stati protagonisti di qualifiche non facilissime che hanno visto Sebastian conquistare la terza posizione sulla griglia di partenza e Charles stabilire il quinto miglior tempo.

Q1. Nella prima parte delle qualifiche Vettel è stato l’unico pilota a passare il turno con gomme medie con il tempo di 1’22”885. Leclerc ha ottenuto invece un 1’23”326 che ha indotto il pilota monegasco a montare le gomme soft con le quali si è guadagnato facilmente il passaggio al Q2 in 1’22”017.

Q2. La seconda frazione del turno di qualifica è stata disputata interamente con gomme soft e ha visto Sebastian e Charles centrare rispettivamente il tempo di 1’21”912 e 1’21”739 che li hanno proiettati facilmente agli ultimi dieci minuti decisivi per l’assegnazione delle posizioni chiave della griglia di partenza.

Q3. Nell’ultima parte della qualifica Sebastian è sceso in pista piazzando subito un buon 1’21”250 valido per la terza posizione. Il tedesco si è poi migliorato al secondo tentativo scendendo a 1’21”190. Charles invece alla prima uscita dai box ha ottenuto l’1’21”442 che è rimasto il suo miglior tempo e gli è valso alla fine la quinta piazza. Il pilota della SF90 numero 16 ha infatti commesso un errore nel suo secondo tentativo che gli ha impedito di migliorare il proprio piazzamento.




Sebastian Vettel #5

“Partire dalla terza posizione domani va bene, la macchina è ok, ma non è buona come vorremmo e chiaramente non siamo veloci come volevamo. ma prendilo da lì e guarda cosa possiamo fare. Questa pista è unica e le condizioni sono diverse da quelle che abbiamo sperimentato nei test e abbiamo sicuramente migliorato la macchina durante la notte, ma ovviamente non abbastanza. Non vediamo l’ora che arrivi domani, quando avremo il tempo di capire ulteriormente la macchina.
Correremo più forte che possiamo e vediamo dove ci porta. Siamo 16 metri dietro la pole position”.

Charles Leclerc #16

“Non posso dirmi soddisfatto del risultato di questa qualifica. Dopo un Q1 buono e un Q2 molto buono, nel Q3, in particolare nel mio secondo tentativo, ho commesso qualche errore di troppo, soprattutto nel primo settore, e non sono riuscito a migliorare il mio tempo. Cercherò di imparare da questo e di prepararmi al meglio per la gara. Per quanto riguarda il distacco dai nostri principali rivali devo ammettere che forse ce lo aspettavamo minore, anche se questa è una pista anomala che spesso offre un quadro differente da quello che si ha su un tracciato tradizionale. Dal canto nostro credo ci sia ancora margine per lavorare sulla vettura, inoltre la gara è domani ed è piuttosto lunga: io punto ancora al podio. Indubbiamente dovrò azzeccare una partenza perfetta, perché i sorpassi qui non sono per niente facili”.

Mattia Binotto, Team Principal

“Non possiamo dire che questo sia il risultato che ci attendevamo ma siamo altresì consapevoli che Albert Park non è la nostra pista ideale per una serie di caratteristiche che non ci permettono di esprimerci al meglio. Dobbiamo ovviamente migliorarci ma abbiamo raccolto una gran quantità di informazioni per identificare le aree sulle quali lavorare. Seb ha dimostrato come sempre di saper sfruttare ogni centimetro di pista e Charles ha superato egregiamente la sua prima vera prova, che qualche piccola sbavatura non intacca. Abbiamo davanti a noi altre 20 qualifiche e 21 gare, la partita è lunga e siamo pronti a giocarla”.

Fonte: ferrari.com

 



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 5305 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*