Football Club Frascati, Juniores provinciale, Martella: “Obiettivo? Proviamo a rendere dura la vita a tutti”





La Juniores provinciale del Football Club Frascati deve trovare le motivazioni giuste per affrontare questo rush finale di stagione nella migliore maniera possibile.

La ricetta la trova mister Filippo Martella: «Visto che ci troviamo in una posizione di classifica che non ci dà grandi speranze, l’obiettivo dev’essere quello di fare il massimo in ogni singola partita e provare a rendere dura la vita alle nostre avversarie. Questa squadra, come avevo detto a inizio stagione, ha un potenziale notevolissimo che evidentemente non è riuscita a esprimere. Forse è mancata l’umiltà necessaria per saper trasformare le aspettative in realtà e poi ci sono venuti a mancare anche due elementi importanti per il nostro assetto difensivo, vale a dire gli infortunati Castelli e Del Balzo. Ora, però, bisogna terminare questo campionato dando tutto quello che abbiamo».

Nel turno precedente la squadra frascatana ha violato con un rotondo 4-0 il campo della Magnitudo grazie alla doppietta di Guaitoli e ai gol di Giorgi e Sejdija. «Nel primo tempo è mancato chiaramente l’ordine tattico e all’intervallo lo abbiamo fatto notare ai ragazzi, anche se eravamo già in vantaggio di un gol. Nella ripresa le cose sono andate meglio, anche se ci è voluto pure un rigore parato dal nostro Sterlicchio per incanalare la gara nella giusta direzione».

La Juniores provinciale del Football Club Frascati è ora attesa dalla visita di domani al Colonna secondo della classe. «E’ una delle squadre più forti del girone, ci aspetta una partita tosta. Ma in questa stagione la squadra ha spesso sfoderato ottime prove proprio contro le migliori avversarie, segno che il gruppo aveva i valori per competere».




Da qualche settimana anche il direttore generale Gianfranco Di Carlo, che aveva allenato questo gruppo nella passata stagione, si è rimesso al lavoro al fianco dei ragazzi e di Martella. «Una cosa sicuramente positiva e che avevo chiesto a Gianfranco già all’inizio dell’anno – sottolinea l’allenatore – Sono contento che abbia deciso di tornare a stare vicino a questo gruppo».



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*