Una grande vittoria nell’ennesimo match infrasettimanale. La serie C Gold maschile del Club Basket Frascati ha battuto con un chiaro 87-71 la Petriana nel match di venerdì sera al palazzetto di Vermicino.

«La differenza l’abbiamo fatta nel primo quarto – commenta il giovanissimo play Giulio Cupellini – Siamo partiti con grande determinazione e abbiamo fatto un parziale di 15-0 che poi, di fatto, è risultato decisivo. La Petriana aveva alcune assenze importanti e noi siamo stati bravi ad approfittarne, ma non era così semplice: loro sono una squadra che non molla mai e infatti nei successivi quarti hanno provato a rientrare in partita, ma non glielo abbiamo permesso e siamo stati anche bravi a ribaltare la sconfitta di cinque punti dell’andata in caso di arrivo a pari punti con loro».

Il gruppo del Club Basket Frascati è stato rinforzato dall’innesto di Pedemonte. «Lo conosco sin da quando ero piccolo anche se abbiamo qualche anno di differenza, sono convinto che possa dare un contributo importante alla nostra squadra». L’obiettivo dichiarato della squadra di coach Rossella Cecconi è la conquista dei play off. «Spero e credo che potremo raggiungerlo, questo è un gruppo che ha qualità».

Il team tuscolano del presidente Fernando Monetti tornerà in campo già mercoledì sul campo del Pass fanalino di coda, un match valido come recupero del primo turno del girone di ritorno. «All’andata vincemmo ai supplementari nell’open day del campionato e quindi in campo neutro – ricorda Cupellini – Anche loro sono una squadra combattiva che non molla mai, dovremo stare attenti».

Nell’ultimo turno il playmaker classe 2000 ha fatto segnare otto punti, suo record personale uguagliato (aveva già realizzato otto punti contro il San Nilo Grottaferrata). «Sono contento della fiducia che mi sta dando coach Cecconi. Far giocare un play giovane come il sottoscritto in una categoria così complicata è una bella sfida, ma lei sa gestire i momenti della gara e non mi ha mai messo pressione. E’ la mia prima stagione “tra i grandi” dopo un settore giovanile tra Frascati, Eurobasket, Stella Azzurra (dove vinse un titolo italiano Under 15, ndr) e Palestrina, ma sono contento dello spazio che mi sto ricavando anche se ultimamente pesa l’assenza di capitan Manuel Monetti. Voglio ringraziare anche tutti i compagni, ma in special modo Pappalardo che mi sta dando tantissimi consigli preziosi» conclude Cupellini.