FE: la Mahindra subito a podio al debutto stagionale





E’ cominciata nel migliore dei modi l’avventura di Mahindra nel Campionato FIA Formula E 2018-19. Nell’E-Prix di Riad, in Arabia Saudita, Jérôme D’Ambrosio è salito sul terzo gradino del podio dopo esser partito con il sesto tempo in prova, in un week-end caratterizzato da una pioggia insolita che ha obbligato gli organizzatori a cancellare la prima sessione di prove. Felix Rosenqvist è stato invece costretto al ritiro dopo otto giri.

Le prove, come detto, sono state interrotte dalla pioggia battente che mai ci si aspetterebbe di trovare in Arabia Saudita. Invece è stato proprio così e gli organizzatori hanno dovuto rivoluzionare il programma della giornata eliminando la prima sessione di prove libere e posticipando la seconda, modificando le qualifiche e cancellando la Super Pole. Da questo rimescolamento di carte, D’Ambrosio ne è uscito bene, riuscendo a stabilire la sesta prestazione cronometrica pur girando con asfalto non completamente asciutto. Per Felix Rosenqvist, invece, le qualifiche sono state travagliate: ha avuto un incidente causato da un problema tecnico, che lo ha costretto a partire dalla diciassettesima posizione.

Fin dall’inizio della gara, D’Ambrosio ha badato in primis a mantenere la sua posizione, per poi sorpassare i diretti rivali appena le condizioni si rivelavano propizie. Ad un certo punto della competizione, il pilota Mahindra si è anche trovato al secondo posto, ma l’ingresso della safety car ha ricompattato il gruppo, permettendo il sorpasso del campione in carica Vergne.

Ancora sfortunato Rosenqvist, costretto a fermarsi per lo stesso problema occorso in prova, proprio mentre era in piena rimonta per entrare in zona punti.




Grazie al podio ottenuto da D’Ambrosio, il pilota belga e Mahindra si trovano ora al terzo posto nella classifiche Piloti e Costruttori. E’ la quarta volta consecutiva che Mahindra sale sul podio nella prima gara della stagione!

Il prossima appuntamento con il Campionato FIA Formula E, è fissato per sabato 12 gennaio a Marrakesh, in Marocco, dove debutterà Pascal Wehrlein al posto di Rosenqvist.

Oggi si è svolta una sessione di test, nel corso della quale per Mahindra sono scesi in pista D’Ambrosio e Katherine Legge, con lo scopo di continuare lo sviluppo della nuova monoposto M5Electro.

Mahindra & Mahindra Ltd. è una realtà molto importante in ambito internazionale a livello globale, ancora tutta da scoprire in Europa, operativa anche nei settori nautico, aeronautico, dei mezzi agricoli, dell’innovation technology, degli investimenti immobiliari, e altro ancora. Marchio leader in India nella produzione di SUV, ha più di 70 anni di storia. Conta oltre 200.000 dipendenti, copre 100 mercati in 6 continenti, raggiunge 20,7 miliardi di dollari di fatturato. Detiene il pacchetto di maggioranza delle quote azionarie in Pininfarina, SsangYong Motor Company e Peugeot Scooters. Nel 2016 ha acquisito i marchi motociclistici BSA e Jawa. Molto attiva nel motorsport, Mahindra vanta come costruttore un’attività racing ad ampio raggio che ha il fulcro nella partecipazione al Campionato FIA Formula E, a riprova della grande capacità ingegneristica dell’Azienda.

Mahindra Europe

L’Europa è sempre stata un importante mercato per il gruppo Mahindra & Mahindra che vede in essa il simbolo delle sue ambizioni globali. Mahindra Europe Srl (ME) è una società controllata al 100% da Mahindra & Mahindra Ltd. che dal 2005 distribuisce i veicoli Mahindra in Europa. La società è impegnata a far conoscere il marchio Mahindra nei Paesi dove opera, con l’intento di rafforzare il proprio network di vendita. Attualmente Mahindra Europe è presente in 10 Paesi attraverso una rete di distribuzione di oltre 100 concessionari. Il veicolo top di gamma sul mercato europeo è l’XUV500, mentre l’ultimo arrivato è il SUV Compatto KUV100.



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 5324 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*