In un’incredibile gara del WorldSSP300 al Round francese ACERBIS, Ana Carrasco (DS Junior Team) è diventata la prima donna a vincere un mondiale di motociclismo. Ha rimontato dalla 25esima alla 13esima posizione, abbastanza per battere il connazionale Mika Perez (Kawasaki ParkinGO Team) di un solo punto. Allo spagnolo è sfuggito il campionato per aver perso la prima posizione a vantaggio di Daniel Valle (BCD Yamaha MS Racing) alla curva 15 dell’ultimo giro.

Allo spegnersi del semaforo, Tom Edwards (Nutec – Benjan – Kawasaki) ha ottenuto un ottimo spunto dalla terza posizione e trovandosi davanti a tutti nel primo giro. Alle sue spalle c’erano i due contendenti al titolo Scott Deroue (Motoport Kawasaki) e Perez, secondo e terzo. Nel frattempo, Carrasco era più attardata e, fuori dai primi 20, l’impresa di diventare campionessa si stava complicando. Poi il colpo di scena: ad otto giri dal termine, Deroue ha avuto un problema meccanico mentre lottava per la prima posizione ed è stato costretto a rientrare ai box, perdendo le speranze di titolo.

Questo ha lasciato Perez e Luca Grunwald (Freudenberg KTM WorldSSP Team) come unici due piloti ad insidiare il primato di Carrasco ed entrambi erano nel gruppo di testa. La battaglia per la prima posizione è stata tipica del WorldSSP300, la classifica cambiava curva dopo curva, mentre Carrasco iniziava la rimonta, a tre giri dal termine.

La tensione era palpabile e, iniziato l’ultimo giro, Perez doveva vincere la gara per conquistare il titolo. Lo spagnolo era quarto, ma presto si è portato in prima posizione, con Carrasco 13esima. Perez ha mantenuto la freddezza ed è volato in testa alla curva 15, ma Valle ha sferrato l’attacco, impedendo a Perez di rispondere. Così Valle ha conquistato la prima vittoria in carriera, mentre Perez si è accontentato della seconda posizione e Carrasco, 13esima, ha fatto la storia per un solo punto.

Manuel Gonzalez (BCD Pertamina Junior Team by MS Racing) è terzo, per un podio tutto spagnolo. Maria Herrera (BCD Yamaha MS Racing) è stata autrice di un’ottima gara e ha tagliato il traguardo in quarta posizione. Luca Bernardi (Team Trasimeno) è quinto, mentre Grunwald è sesto e quarto nella classifica generale. A Magny-Cours la settima posizione va a Nick Kalinin (GP Project Team), Glenn Van Straalen (KTM Fortron Racing Team) è ottavo ed Enzo De La Vega (GP Project Team) è nono. Chiude la top 10 Dorren Loureiro (DS Junior Team), quinto in campionato.

Fonte: worldsbk.com